accedi | registrati | 8-12-2019

Lo comunica il Consorzio sociale Macramè invocando un incontro urgente col Prefetto Mariani

Cure domiciliari, dal primo luglio sarà sospeso il servizio

di Redazione Web 23/06/2019

Facendo seguito alla comunicazione con la quale il Coordinamento art.32 ha informato gli organi competenti della grave condizione di abbandono in cui versano i servizi sanitari nel territorio dell’ASP 5, in data 20 giugno 2019, gli enti erogatori dei servizi di Cure Domiciliare Integrate, hanno inviato una lettera a Sua Eccellenza dott. Mariani, Prefetto di Reggio Calabria, per richiedere un incontro urgente al fine di trovare in tempi brevi una soluzione che garantisca il riconoscimento dei diritti di tutte le parti coinvolte.

Nella missiva, inoltre, gli enti erogatori, come già annunciato anche agli organi di stampa, hanno comunicato che, a partire da giorno 1 luglio 2019., cesseranno l’erogazione di tutti i servizi di cure domiciliari integrate. Ciò in conseguenza del fatto che, nonostante siano trascorsi 6 mesi dalla scadenza del rapporto contrattuale e oltre un mese dalla prima interlocuzione con la triade commissariale, ad oggi, nessun atto formale è stato posto in essere da parte dell’ASP5 in merito alla formalizzazione del rapporto con gli enti erogatori.

Non rientra nei compiti degli enti erogatori rilevare una possibile interruzione di un pubblico servizio che, invece, dovrebbe essere garantito in quanto compreso nei LEA, ma si segnala una condizione di grave disagio che interessa migliaia di persone. Si avvisa, inoltre, che per alcune decine di assistiti, fra i quali molti minori, l’interruzione delle terapie garantite attraverso le cure domiciliari potrebbe metterne a serio rischio le funzioni vitali. I casi a cui si fa riferimento, e di cui non è possibile riportare dati per rispetto della privacy, sono perfettamente a conoscenza dei distretti sanitari.

Al fine di evitare il prolungarsi di uno stato di disagio perdurante ormai da troppo tempo, gli enti erogatori sono fiduciosi in un rapido riscontro da parte di Sua Eccellenza il Prefetto.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative