accedi | registrati | 23-8-2019

Tantissime attività sono già previste in riva allo Stretto per i fazzolettoni di tutte le età

I campi-scout, raduno di gioia e spiritualità

di Redazione Web 19/07/2019

«Il campo è la parte gioiosa della vita di uno scout. Vivere fuori, all’aperto, tra montagne ed alberi, tra uccelli ed animali, tra mare e fiumi, in una parola vivere in mezzo alla natura di Dio: tutto questo reca tanta gioia e salute, quanta mai ne potete trovare tra i muri ed il fumo della città». È questo quello che Baden Powell, fondatore dello scautismo, scriveva più di un secolo fa. Se oggi vivesse questi tempi, certamente avrebbe esortato ciascuno dei nostri ragazzi a lasciare i «mondi virtuali» dei tablet e degli smartphone, per vivere la realtà con maggiore consapevolezza e senso critico, in una dinamica di condivisione, di interazione con la bellezza della natura e in ascolto di Dio. È con questo spirito che tra qualche giorno avranno inizio le diverse esperienze estive nelle quali, centinaia di bambini e di ragazzi delle zone Agesci “Terra del Bergamotto” e “Fata Morgana”, riempiranno di voci e di colori le montagne e le coste della nostra bellissima terra. Molti ne oltrepasseranno i confini per giungere a Lourdes e vivere esperienze di servizio nell’incontro di altri fratelli, altri percorrendo i sentieri della tradizione cristiana sui passi dei pellegrini giungeranno a Santiago de Compostela.

Un campo scout non è mai un tempo di intrattenimento per i ragazzi che le famiglie affidano ai loro capi, ma la conclusione di un percorso educativo che si dipana durante l’arco di un anno, costruito e pensato per e con i ragazzi. I lupetti e le coccinelle attraverso il gioco, sperimenteranno il clima di famiglia felice sotto lo sguardo di Gesù; gli esploratori e le guide, nello spirito di avventura, realizzeranno i loro campi pensati e progettati tra le mura delle loro sedi e i rover e le scolte, percorrendo la strada, scopriranno la bellezza di Dio che si manifesta nel creato e nel volto dei fratelli che incontreranno nella proposta di servizio. Alcuni gruppi celebreranno gli anniversari di fondazione, ringraziando il Signore per il dono di un carisma che continua a sostenere il cammino pastorale della comunità parrocchiale.

L’evento più atteso è certamente il 24esimo World Scout Jamboree, che si terrà presso il Summit Bechtel Family National Scout Reserve in West Virginia dal 22 luglio al 2 agosto 2019, al quale parteciperanno dodici dei nostri ragazzi. Il tema è “Sblocca un nuovo mondo”. Questo raduno ideato da B.P. ha come orizzonte educativo quello di consolidare i valori della fratellanza scout superando ogni confine di razza e di nazione. Quest’anno per la prima volta si svolgerà contemporaneamente in tre paesi: Canada, Stati Uniti e Messico.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative