accedi | registrati | 12-11-2019

Si tratta di Salvatore Ascone, ritenuto vicino alla cosca di 'ndrangheta dei Mancuso di Limbadi

Maria Chindamo, arrestato l'assassino della donna scomparsa

di Redazione Web 11/07/2019

È Salvatore Ascone, 53 anni, di Limbadi, detto "U Pinnularu", l'uomo arrestato stamane, per concorso nell'omicidio di Maria Chindamo, l'imprenditrice scomparsa il 6 maggio 2016 in Calabria.
Con l'accusa di aver manomesso l'impianto di videosorveglianza,impedendo ogni registrazione, della villetta di Salvatore Ascone, 53 anni, di Limbadi, detto "U Pinnularu", arrestato stamane, al fine di aiutare gli autori materiali del rapimento e della scomparsa della donna sono indagati il romeno Gheorge Laurtentiu Nicolae, di 30 anni, ed uno stretto congiunto di Salvatore Ascone, all'epoca dei fatti minorenne. Per tutti l'accusa è di concorso in omicidio. Restano, invece, da individuare gli autori materiali del rapimento e dell'occultamento del cadavere, così come il movente del delitto. Il corpo di Maria Chindamo, nonostante le ricerche non si siano mai fermate, non è stato ancora ritrovato.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative