accedi | registrati | 21-11-2019

Amaranto ospiti della sorpresa del campionato che fa affidamento alla robustezza complessiva

Reggina, il prossimo avversario: il Virtus Francavilla

di Enzo La Piana 06/12/2016

La matricola Virtus Francavilla sulla strada della Reggina. Una squadra, quella brindisina, non perdeva da ben 5 gare, striscia positiva di 4 vittorie consecutive (con Vibonese, Melfi, Taranto e Catania) ed un pareggio (contro il Monopoli), è incappata nella sconfitta di misura (1-0) al "Menti" contro la Juve Stabia.
Un passo falso che non pregiudica l'ottimo campionato con un rollino di marcia di tutto rispetto in questo campionato di Lega Pro: 6 vittorie, 4 pareggi e sei sconfitte, con una differenza gol di - 1, in virtù dei 18 gol realizzati, segno di prolificità offensiva, rispetto ai 19 gol subiti dal reparto difensivo.
Calabro,si affida a una difesa a tre, che non si risparmia in scorribande offensive. I centrali dove spicca Abruzzese, mantengono le posizioni, giocando spesso di anticipo. Galdean, uno dei pilastri della formazione pugliese, costruisce l’azione dei suoi con suggerimenti calibrati, mentre il movimento degli attaccanti è coadiuvato dal contributo della trequarti.
Particolare attenzione si dovrà dedicare Nzola, spina nel fianco degli avversari, che a soli vent’anni, ostenta fiuto e tecnica. Dotato di prestante stazza fisica, sotto porta non si risparmia mai, merito del suo allenatore, grande motivatore di questa squadra,che adotta come modulo di gioco il 3-5-2.
Un Francavilla quindi formato da elementi esperti, di qualità e carattere, che gli amaranto non dovranno sottovalutare se vorranno continuare a non perdere contatto la zona playout.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative