accedi | registrati | 23-8-2019

Nei giorni scorsi la consacra della fraternità «Shalom» ha lasciato i paesi dell'area grecanica

Roghudi e Marina di San Lorenzo salutano suor Romana

di Redazione Web 22/07/2019

Le comunità di Roghudi e Marina di San Lorenzo hanno salutato Suor Romana della Fraternità Shalom di Roghudi.

Presenti alla liturgia oltre a tantissima gente, il sindaco di Roghudi Pier Paolo Zavettieri, il vicesindaco di Roghudi Antonimìno Maesano e l’assessore all’istruzione Leonella Stelitano.

Il saluto iniziale da parte del parroco Don Giovanni Zampaglione è stato seguito da un discorso di ringraziamento da parte di tutta la comunità che la segretaria del Consiglio Pastorale, Vincenza Stelitano ha esposto a nome di tutti : “ il suo silenzio è stato più forte di ogni parola, con disarmante e trasparente dolcezza ci ha fatto sentire amati, in un mondo che ha bisogno urlare per farsi sentire, è stata per noi esempio di donna silenziosamente efficace nei momenti difficili e speciale nel suo essere diversa, semplicemente GRAZIE Suor Romana, ci porti nel suo cuore come noi la porteremo nel nostro, perché la nostra rimarrà sempre una BELLA STORIA!”

Facendo riferimento alla parola di Dio Don Giovanni Zampaglione nella significativa e commovente omelia si è soffermato a sottolineare l’importante valore dell’ospitalità (Gesù che viene accolto in maniera fine e premurosa da Marta), spiegando come nelle due comunità sia ancora oggi un valore sacro e l’importanza dell’ascolto della Parola di Dio (Maria seduta ai piedi del Signore ascoltava la Sua Parola), spiegando come nelle due comunità sia una realtà quotidiana attraverso i centri d’ascolto.

“Con immenso dispiacere e profonda tristezza è giunto il momento di separarci da Suor Romana, presenza silenziosa e discreta, si ascolto e attenzione agli ultimi, nel nascondimento come indicato da Maria. Nell’affidarle le nostre comunità sorelle, Roghudi e Marina di San Lorenzo, oltre a dirle GRAZIE per questi sei anni trascorsi insieme, le chiedo espressamente questo : ci ricordi nelle sue preghiere mentre noi la porteremo nel nostro cuore sempre!

Grazie- Sursum Corda, Semper” con queste dolci parole Don Giovanni Zampaglione conclude il discorso di ringraziamento a Suor Romana e lascia la parola al sindaco Pier Paolo Zavettieri che dopo la benedizione ringrazia Suor Romana augurandosi di poterla rivedere in altre occasioni.

Infine, dopo le parole piene d’amore che Suor Romana ha dedicato alle comunità: “ in Calabria ho maturato la mia vocazione, ho trovato una famiglia, vi ricorderò sempre ovunque il Signore mi manderà e nelle mie preghiere, vi porterò sempre nel mio cuore” le due parrocchie si sono unite in un momento di festa.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative