accedi | registrati | 7-12-2019

Amaranto rincorrono la vittoria da due mesi impegnati in un match difficile

Reggina, il prossimo avversario: la Fidelis Andria

di Enzo La Piana 09/12/2016

Impegno complicato sabato pomeriggio per la Reggina, che riceverà la visita della Fidelis Andria. I pugliesi, nel turno infrasettimanale, hanno battuto 2-1 la Juve Stabia. Una performance importante per la classifica, ma anche per il morale. L'ultimo successo interno degli amaranto ai danni della Fidelis, risale al 1992 in serie C1 girone B, alla seconda giornata di ritorno.

Le due squadre si ritrovano diciassette anni dopo l'ultimo confronto del 25 aprile 1999, per gli amaranto fu 1-1 firmato Pinciarelli e Corradi, che poi approdò in riva allo Stretto.Sesto posto in classifica a quota venticinque punti il collettivo di Favarin, lo detiene in coabitazione con la matricola Virtus Francavilla. Un curriculum di tutto rispetto con 6 vittorie,7 pareggi e 4 sconfitte, perfetta parità tra reti realizzate e subite:15. Un'ottimo ruolino di marcia, visto l'obiettivo d'inizio stagione, una salvezza da raggiungere quanto prima per poi provare ad inseguire i posti alti della classifica.

La squadra federiciana non perde da nove gare, esattamente dal 9 ottobre, data in cui la Reggina firmò il successo casalingo con la Juve Stabia. Il Francavilla è sempre stato un osso duro per gli amaranto,visto che negli ultimi tre precedenti casalinghi, la Reggina non ha mai vinto,collezionando due pari e un ko. Al Granillo,il tecnico dei pugliesi potrebbe affiadarsi ad un 3-5-2,con tanto pressing.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale di Tutto Fidelis.it, lo staff tecnico conta molto sul duo Tartaglia e Aya, mentre Onescu sarà reinserito a centrocampo, anche perchè, secondo Favarin «servirà un'elemento con le sue caratteristiche, che in mezzo al campo possa contrastare le qualità del centrocampo amaranto». Da tenere sott'occhio il mediano Piccinini, che supporta la squadra a tutto campo, impostando con autorevolezza sia in fase difensiva che offensiva, mentre attualmente sono fermi a box Allegrini, Ovalle e Mancino.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative