accedi | registrati | 10-12-2019

Sempre più reggini viaggiano in autobus

Atam, Francesco Perrelli ripercorre le progettualità sviluppate nel 2018 correlandole ai risultati ottenuti

di Federico Minniti 04/09/2019

Atam, ancora progressi per l’azienda municipalizzata del trasporto pubblico locale di Reggio Calabria. Ne abbiamo parlato con Francesco Perrelli, amministratore unico della società.

Servizi e stabilità. Qual è il bilancio del 2018 di Atam?

Un importante passo in avanti in termini di qualità del servizio. Ridotti i ritardi e le soppressioni, incrementata la vendita di titoli di viaggio, con gli abbonamenti studenti addirittura raddoppiati rispetto al 2017. Atam ha fatto certamente un notevole passo in avanti, anche riguardo al suo piano di risanamento, raggiungendo gli obiettivi che si era prefissa nel 2015, con un debito residuo – di circa 18 milioni di euro – che la gestione corrente, se si proseguirà come negli ultimi anni, potrà essere riportato entro i limiti normali entro il 2023.

Come stanno le «casse»?

Stanno bene, ma potrebbero stare meglio. Mi spiego: il debito sta rientrando, ma i tempi di pagamento – dovendo rispettare le rateizzazioni previste dall’agenzia della riscossione – sono tassativi e non collimano sempre con i tempi di incasso dagli enti di riferimento (Regione per Tpl e Comune di Reggio per il servizio scuolabus). Questo ha comportato, in alcuni casi, ritardi nei pagamenti connessi alla gestione corrente, come per alcune mensilità di sti- pendi. Ma a fine anno anche i debiti della gestione corrente si sono ridotti di quasi 800 mila euro. Insomma, un anno positivo e un primo semestre 2019 che conferma tale andamento.

Avete portato avanti un’indagine di customer satisfacion. Quali sono i risultati? Come migliorare la vostra offerta?

L’indagine, condotta ad aprile di quest’anno su un campione di 600 utenti, ha dato utili indicazioni all’azienda. Il punteggio medio dei vari indicatori scelti e votati dagli utenti è stato di 6,8. Voti alti per quanto riguarda l’innovazione tecnologica. Certamente ha influito su tale dato l’adozione dell’App e della bigliettazione elettronica. Sotto la sufficienza, 5,8 il voto medio, la valutazione relativa alla pulizia sui bus. Un fattore su cui stiamo lavorando bene però nel corso di quest’anno investendo parecchio.

Che tipo di “effetto” sta provocando la decisa

spinta hi–tech dell’azienda?

Credo che tali scelte stiano fidelizzando parecchi utenti, con particolare riguardo ai giovani – più adusi all’uso delle nuove tecnologie. Il fatto di non dover più attendere il bus senza alcuna informazione su eventuali ritardi credo sia un importante passo in avanti per la credibilità della nostra azienda. Anche il servizio informazioni tramite messaggisticaWhatsApp ha avuto un buon riscontro, confermato dai risultati dellacustomer.

Sistema intermodale. Cosa manca per poter vivere una città a misura “di mezzo pubblico” come in altre parti del Paese?

L’intermodalità a Reggio non può che passare da investimenti pubblici. Il Comune ha realizzato un importante passo in avanti in tal senso dotando la città di stazioni di bike sharing con una prima cospicua dotazione di biciclette, parte delle quali a pedalata assistita. Atam sta collaborando a tale progetto supportando il soggetto gestore, vincitore della gara, sia in termini di commercializzazione degli abbonamenti, sia mediante una stazione presso il nostro Terminal Botteghelle. Altro importante tassello sarà l’avvio del Car Sharing. La Città Metropolitana, dopo aver acquistato 21 autoveicoli, ha deciso di affidare il servizio ad Atam. Per noi è una grande responsabilità, ma vuol dire anche che Atam ha acquisito in questi anni credibilità e fiducia. Sono fiducioso. Atam può diventare in pochi anni un’agenzia per la mobilità.

Atam, Francesco Perrelli ripercorre le progettualità sviluppate nel 2018 correlandole ai risultati ottenuti Da un lato vi è il lento, ma deciso, rientro dal debito dall’altro proseguono le iniziative destinate ai cittadini

L’amministratore unico della municipalizzata spiega come i dati dei passaggeri siano più che confortanti Rispetto all’anno precedente infatti, sono raddoppiati gli utenti sui mezzi pubblici «Salto in avanti coi giovani»

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative