accedi | registrati | 22-11-2019

L'educazione fa rete! Csi in campo per l'anno 2019-20

In squadra coraggio, gioco, partecipazione e legalità. il Csi di Reggio Calabria sta provando, con fatica e con delle scelte chiare e nette, a ribaltare queste logiche. Grazie all’operosa presenza all’interno della rete Alleanza Educativa Reggio Calabria

di Redazione Web 12/09/2019

In un momento storico particolare, in un tempo in cui, anche nello sport, personalismi, interessi personali e populismo diffuso ne fanno da padroni, l’educazione ed il protagonismo dei ragazzi attraverso lo sport, il gioco e l’attività motoria dovrebbero assumere un significato ed un’importanza fondamentale. La grande responsabilità che abbiamo, fondata sulla promozione dello sport per tutti, sull’educare attraverso lo sport, sull’integrazione attraverso il gioco e la partecipazione, dovrebbe guidare l’azione e le idee di enti di promozione sportiva e associazioni sportive. Purtroppo, spesso, tutto questo si scontra con il “mercatino delle squadre e dei ragazzi” messo in atto da tanti dirigenti e presidenti o sull’idea che per fare meglio di un altro è necessario screditare l’avversario. Reggio, in netta difficoltà sul piano dell’educazione dei giovani (micro criminalità diffusa, dipendenza da giochi online, scommesse e sostanze, abbandono della scuola e della pratica sportiva) dovrebbe trovare, nelle tante associazioni ed enti sparsi per il territorio, un valido aiuto e un autorevole partner per affrontare, in maniera efficace e significativa, le fatiche e fragilità di questo tempo: l’isolamento dei ragazzi ed il dilagare del “fare o apparire” anziché “dell’essere” di tantissimi giovani. La risposta dell’associazionismo sportivo non si è fatta attendere. Assistiamo, immobili e a volte complici, al proliferare di atteggiamenti, da parte di dirigenti sportivi, protesi solamente a “mercanteggiare squadre o tessere per far nascere campionati”, alla “compravendita di ragazzini appena dodicenni intenti a firmare, con foto di rito, contratti dell’illusione con genitori complici e incapaci” e alle “offerte e promozioni da frigo bar”. Lo sport per tutti, lo sport promozionale, lo sport che dovrebbe promuovere percorsi significativi per tantissimi ragazzini, in questa complessa e complicata Città, spesso, è barattato con lo sport alimentato da interessi, da logiche politiche, elettorali e di breve durata o dalla fatica o non volontà di fare squadra e gruppo.

In quest’ottica e con tantissima difficoltà, il Csi di Reggio Calabria sta provando, con fatica e con delle scelte chiare e nette, a ribaltare queste logiche. Grazie all’operosa presenza all’interno della rete Alleanza Educativa Reggio Calabria, il Csi ha scelto l’idea della squadra e del mettersi insieme alla tentazione di fare da soli. La rete Alleanze Educative, a breve, sarà lo spazio dove scuole - associazioni e Csi sperimenteranno due significative azioni rivolte a tantissimi studenti: il corso per giovani arbitri Under 20 (Calcio a 5 e Pallavolo) ed il Torneo polisportivo (Calcio a 5, Pallavolo, Tennis Tavolo) “Student Cup 2020” che coinvolgerà oltre mille studenti. La vision che ha guidato queste intense settimane di programmazione, è stata quella di orientare ogni scelta, ogni attività, ogni iniziativa, partendo ad un’idea di sport inteso come bene comune, come attività e strumento indispensabile per i ragazzi e alla base del gratuito servizio in associazione da parte di tanti dirigenti sportivi. Abbiamo, con questa programmazione, voluto rafforzare la nostra idea di sport educativo, inclusivo e promozionale. Saranno organizzate attività specifiche e polisportive con l’obiettivo di valorizzare il nostro territorio e arrivare a tutti.

Ritornano i campionati Nazionali di calcio a 5, calcio a 7, pallavolo, pallacanestro, la corsa campestre, il Gran premio Regionale di Ginnastica Ritmica e Tennis Tavolo, le attività giovanili di calcio, mini Volley e mini Basket. Una vera e propria rivoluzione educativa nei campionati giovanili di calcio. Per la prima volta, in tutti i campionati giovanili di Calcio Sport & Go!, il Csi reggino, garantirà l’arbitro in ogni partita. Un modo nuovo e significativo di accompagnare i ragazzi nel loro percorso di crescita umana e sportiva. In questa stagione, continueranno gli interventi di animazione sportiva di strada e riqualificazione urbana attraverso lo sport con l’iniziativa #StreetSport 2.0. Saranno promosse attività sportive mirate e a tema, feste polisportive, incontri e seminari, clinic ed un utilizzo dei palazzetti Csi (PalaColor Pellaro e PalaCsi Gallina) alla portata di tutti. La nostra sperimentale e rivoluzionaria idea di destinare alcune ore dei nostri palazzetti ai giovani del territorio, in cambio di ore di volontariato, per noi rappresenta un passo importante per favorire, tra i ragazzi, quei processi di legalità, partecipazione e responsabilità indispensabili in questo difficile momento. Il Csi, grazie anche alla sapienza spirituale e alla lungimiranza del suo consulente ecclesiastico Don Mimmo Cartella, ha, in queste ultime settimane, pensato, ragionato e sognato ogni azione mettendo al centro di tutto l’unico e indiscutibile concetto: educare con lo sport, partendo da un’idea cristiana dell’uomo e del gioco. A tal proposito, ritorna l’esperienza educativa e sportiva, “Oratorio Cup Csi”. Un percorso educativo, sportivo e formativo rivolto ai giovani delle parrocchie e degli oratori. All’interno del Festival Nazionale dello Sport Educativo, che si svolgerà a Reggio Calabria nel mese di Ottobre, saranno presentate tutte le novità che coinvolgeranno le parrocchie e le associazioni cattoliche del territorio. Lo spazio destinato alla formazione, in questa stagione, sarà tanto e di altissimo livello. Partiti dall’idea di “formazione popolare”, indispensabile per coinvolgere tutti, nessuno escluso, abbiamo ideato percorsi formativi che coinvolgeranno, da Ottobre a Giungo, dirigenti sportivi, allenatori, arbitri, istruttori, educatori, animatori, insegnanti, studenti e volontari. Significativo ed esclusivo sarà la nona edizione del Campus Residenziale “EduSport 020” che si svolgerà a Gambarie D’Aspromonte nel mese di Aprile. Grazie ai nostri formatori interni e alle tante autorevoli professionalità esterne, gli itinerari pensati saranno presentati con l’idea che per generare il vero cambiamento, anche nello sport, l’idea della “comunità educante” deve guidare e accompagnare ogni percorso e ogni attività. Infine, un ringraziamento speciale a tutte quelle persone (la presidenza provinciale Csi, i dirigenti delle varie commissioni, i volontari e tutti i dirigenti sportivi che hanno scelto di “scendere in campo” mettendoci la faccia ed il cuore) che in queste settimane, hanno ragionato e sognato insieme, realizzando questa bella, intensa e significativa programmazione educativa e sportiva. Non un insieme di numeri, attività o tornei ma un percorso fatto di idee, sogni, obiettivi e con la volontà di esaltare la bellezza dei nostri ragazzi, valorizzando e custodendo, anche con lo sport, questo fragile territorio, per raggiungere l’obiettivo più importante e che genera ogni scelta e ogni azione: EDUCARE ALLA BELLEZZA CON LO SPORT. I particolari della programmazione Csi 2019 – 2020 sono consultabili visitando il sito www.csireggiocalabria.it

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative