accedi | registrati | 6-12-2019

L'istituto di ricerca del Gruppo Qubit sancisce il «sorpasso» dell'imprenditore reggino ai danni del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto

Ricerca Gpf. Il nome (a sorpresa) del centrodestra sarà Nucera?

di Redazione Web 01/10/2019

“Quali sono le principali priorità di cui dovrebbe occuparsi un futuro presidente di regione, di quali interventi ha bisogno maggiormente la Regione Calabria?”. Sono alcune delle domande oggetto di una ricerca ad ampio raggio, condotta da GPF Inspiring Research – istituto di ricerche di mercato specializzato in studi socioculturali, Brand e stakeholder, parte del Gruppo Qubit.
La ricerca è consistita in due fasi principali: la prima, qualitativa, con interviste in profondità a una selezione circoscritta di stakeholder alla fine di agosto 2019; la seconda, quantitativa, condotta tramite interviste telefoniche CATI su questionario strutturato ad un campione rappresentativo della popolazione calabra maggiorenne per quote di genere, età, area geografica di residenza, di numerosità 600 individui.
Dai dati emerge chiaramente un giudizio negativo sull’attuale giunta e i calabresi ribadiscono le priorità per il rilancio della regione.
Le richieste più importanti dei calabresi sono lo sviluppo economico (66%), investimenti in istruzione e sanità (62,5%),infrastrutture ( 45,4%),la legalità (29,7%). Su questi temi la giunta attuale è bocciata senza appello: il 64,5% dei calabresi dà un voto al lavoro della giunta compreso tra 1 e 5 su un totale di 10 e solo il 3,6% dà un voto tra 8 e 10. Solo il 7,7% dei calabresi dichiara di aver fiducia in Oliviero.
In merito ai possibili concorrenti alle prossime elezioni di Oliviero per il centrodestra gli elettori hanno segnalato: Mario Occhiuto di Forza Italia, Wanda Ferro di Fratelli d’Italia, Vincenzo Sofo come nome legato alla lega e un outsider, l’imprenditore Giuseppe Nucera.
Occhiuto è conosciuto da circa il 50% dei calabresi, ma ispira fiducia solo per il 9,8 % degli elettori, mentre Wanda Ferro è conosciuta dal 42,1% degli elettori e ispira fiducia al 15%. Sofo è conosciuto solo dal 12% dei calabresi e ispira fiducia al 6,8%, mentre l’outsider Giuseppe Nucera è conosciuto dal 34,3% dei calabresi e ispira fiducia al 10% degli elettori. La ricerca continua con confronti one to one tra l’outsider e i politici storici di professione “one to one” e sorprendentemente Nucera batte Occhiuto su fiducia, successo ottenuto e lo tallona sugli altri temi: personalità, capacità, competenza e successo. Nucera supera anche Sofo in quasi tutti i temi sopra citati e supera la Ferro in capacità e successo nella vita. La ricerca esplora quindi la solidità dell’outsider con le intenzioni di voto ed emerge un 56% di voto molto probabile.
Lo studio termina con un’analisi su quali dei possibili candidati vengono ritenuti più capaci di soddisfare gli elementi prioritari di cui ha bisogno la Calabria. Qui emerge la vera sorpresa: su tutti i primi 3 temi (sviluppo economico, istruzione e sanità, infrastrutture) il nome ritenuto vincente e più capace di trovare soluzioni è sempre quello dell’outsider Giuseppe Nucera. Le intenzioni di voto riportano un 28,2% per il centrodestra, 18,7% per la sinistra con il 53,1% tra indecisi e non votanti. Tra chi dichiara che voterà il centrodestra le intenzioni di voto sono a pari merito tra Occhiuto, Ferro e Nucera, mentre Sofo è molto distanziato. Sembra quindi che la Calabria voglia virare a destra, ma stia guardando decisamente ad un volto nuovo.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative