accedi | registrati | 21-11-2019

Il sacerdote sarà la nuova guida pastorale della comunità della diocesi reggina

La parrocchia di Arangea accoglie don Bruno Verduci

di Redazione Web 10/10/2019

di Melina Ciancia - Mercoledì pomeriggio, nella chiesa parrocchiale di Villa Arangea, S.E. l’arcivescovo metropolita, Padre Giuseppe Fiorini Morosini, ha presieduto una solenne concelebrazione eucaristica in occasione dell’insediamento del nuovo parroco don Bruno Antonio Verduci. Il presbitero lascia dopo undici anni la parrocchia di San Nicola di Bari, a Vito, nominato dall’arcivescovo a ricoprire la carica di parroco nella chiesa dei Santi Giovanni Nepomuceno e Filippo Neri ad Arangea, e subentra a don Piero Catalano che ha guidato la comunità per 23 anni.

Alla presenza di presbiteri, diaconi e laici, la comunità in festa ha seguito il rito della nomina di don Bruno cui è seguita l’omelia del Presule: “Il Vangelo di oggi ci esorta ad avere fede - ha esordito S.E. l’Arcivescovo – Signore insegnaci a pregare, chiedono i discepoli a Gesù, atto di fiducia in Dio e che cos’è la fede se non un racconto: noi abbiamo avuto la fortuna di nascere qui, - ha continuato il Presule - ma se fossimo nati in un altro posto non avremmo mai sentito parlare di Gesù; la fede si tramanda attraverso l’ascolto e anche la testimonianza”. Poi rivolgendosi a don Bruno ha detto: “La continuità è fondamentale, perché nessun parroco si inventa una parrocchia: e questo ti chiedo, - ha aggiunto Padre Giuseppe - fai in modo che le persone incontrino Gesù e possano trovare in Lui le risposte della fede: quando si è davanti ai problemi della vita, in quei momenti, si cerca una risposta a chi, se non a persone credibili, che sappiano fare leggere la vita con gli occhi di Dio ed ecco l’attesa della guarigione, la risoluzione dei problemi, il superamento delle sofferenze che ciascuno di noi è chiamato a vivere, tutto ciò si accetta nella Fede”.

Don Bruno Verduci, sacerdote dal 1° luglio 2000, presbitero impegnato nella diocesi di Reggio Calabria, oltre che come parroco da oggi nella chiesa dei Santi Giovanni Nepomuceno e Filippo Neri di Villa Arangea, è docente di Teologia Dogmatica presso l’Istituto Teologico del Seminario Arcivescovile Pio XI di Reggio e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose, Mons. Vincenzo Zoccali;  Delegato Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Laureato in Lettere, è anche, Assistente ecclesiastico dei laici missionari della Carità di Madre Teresa di Calcutta, carisma che gli ha fatto scoccare la scintilla della vocazione sacerdotale. Un profilo ecclesiale, quello di don Bruno, che ci fa intravedere l’impegno e la dedizione del presbitero alla vita della Chiesa. “Eccellenza Reverendissima, caro P. Giuseppe Arcivescovo, carissimi Confratelli Presbiteri, cari Diaconi, Religiosi e Religiose, Consacrate Secolari, amati figli della Comunità parrocchiale dei SS. Giovanni Nepomuceno e Filippo Neri, carissima mamma Italia e amati familiari: la Pace del Signore Gesù inondi immensamente i vostri cuori !- così ha esordito don Bruno a conclusione del rito prima di sottoscrivere il contratto di parroco per nove anni, secondo il diritto canonico: “Desidero ringraziarVi di cuore per la presenza, la preghiera, l’amicizia e l’affetto umano e spirituale che ci unisce nel Signore – ha aggiunto -. Ringrazio e adoro anzitutto Te, SS. Trinità perché sei Comunione di Persone, perché sei Amore! Sei il mio unico tesoro e la mia infinita ricchezza: mio Amore e mio Tutto. La Tua Bellezza mi rapisce, la Tua Misericordia mi consola. – Ha proseguito don Bruno: “ Mi sento come un padre già pienamente felice per il dono di una famiglia numerosa, che, ancora una volta, contempla commosso il figlio appena nato, stringendolo al cuore…stupito per il dono della propria paternità; – ha continuato il parroco - ed ancora, oggi, Ti ringrazio immensamente, mio dolce Signore, per questa nuova manifestazione della Tua Paternità feconda. Dal Seno ineffabile della Tua sorgiva e divina Paternità hai reso feconda per me la Chiesa tua Sposa, comunicandomi, nella mia nullità, il dono di presiedere nella carità la Comunità parrocchiale dei SS. Giovanni Nepomuceno e Filippo Neri”. Con una ovazione di tutti i presenti sono giunti al nuovo parroco gli auguri più fervidi per un cammino fruttuoso alla sequela di Cristo.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative