accedi | registrati | 21-11-2019

Finalmente il Comune di Reggio Calabria applica la legge - disattesa dal 2013 - in tema di accesso alle prestazioni agevolate di natura socio- sanitaria

Il Comune finalmente accetta Isee ridotto dei disabili [DELIBERA]

di Redazione Web 17/10/2019

Tanto tuonò che piovve. Ma, in questo caso, la pioggia si può dire provvidenziale. Fuor di metafora possiamo affermarlo: finalmente il Comune di Reggio Calabria applica la legge in tema di disabili.

È notizia di oggi, infatti, che «in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 159 del 2013 e alla circolare Inps n. 171 del 2014 per l’accesso alle prestazioni agevolate di natura socio- sanitaria a favore di persone maggiorenni con disabilità o non autosufficienza, è possibile calcolare l’Isee sulla base del nucleo ristretto (solo beneficiario, coniugi e figli) rispetto a quello standard».

«Nel caso di persona con disabilità maggiorenne, non coniugata e senza figli che vive con i genitori, - specifica la nota ufficiale del Comune firmata dal dirigente del settore Welfare, Francesco Barreca - il nucleo ristretto è composto dalla sola persona con disabilità. In sede di calcolo dell’Isee si terrà conto solo dei redditi e patrimoni di tale persona». Insomma, il Comune - per fortuna - ha pienamente accolto le rivendicazioni portate avanti dalla battaglie del nostro settimanale al fianco delle famiglie delle persone con disabilità.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative