accedi | registrati | 2-4-2020

Si sfideranno l'uscente (commissariato per mafia) Paolo Mascara e il promoter Ruggero Pegna, sostenuto da Forza Italia, ma non dalla Lega

Lamezia Terme, ballottaggio tra i due candidati del centrodestra

di Redazione Web 11/11/2019

A Lamezia Terme, il Comune più grande fra quelli chiamati al voto, sono stati in pochi a recarsi ai seggi. Dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose e due anni di commissariamento, quasi la metà dei lametini ha snobbato le urne. Chi ha votato, lo ha fatto a destra e il ballottaggio del prossimo 24 novembre sarà un derby fra due candidati della stessa area politica. A sfidarsi saranno Paolo Mascaro (40%), sindaco della città quando il Comune è stato sciolto per mafia, e il promoter Ruggero Pegna (27%), sostenuto da Forza Italia, Fratelli d'Italia e Udc, ma sconfessato dalla Lega, che non gli ha perdonato qualche vecchio post contro Salvini. Alle loro spalle, il Pd di Eugenio Guarascio si ferma al 18,85%, seguito da Rosario Piccioni, candidato delle formazioni di sinistra (8%) e Massimo Cristiano, alle ultime politiche candidato con Casapound (5%). Brutto tonfo per i pentastellati che non vanno oltre il 4,81%.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative