accedi | registrati | 5-12-2019

La reunion del centrodestra per l'inaugurazione della nuova sede dell'associazione «Stanza 101» svela i primi retroscena

Verso il voto. Tutti provano a salire sul carro dei sovranisti

di Federico Minniti 11/11/2019

Il centrodestra reggino fa le prove generali di coalizione. Un'anteprima andata in scena presso l'associazione Stanza 101 di Reggio Calabria che ha così inaugurato la sua nuova sede. Sono, infatti, intervenuti: Francesco Cannizzaro, parlamentare e coordinatore provinciale di Forza Italia; Massimo Ripepi, coordinatore metropolitano di Fratelli d'Italia ed Emiliano Imbalzano che gli organizzatori hanno presentato come «responsabile cittadino della Lega con Salvini». Una prima notizia, dunque. Imbalzano, eletto all'ultima consiliatura comunale tra le fila del centrosinistra, sarà l'uomo-forte della Lega sullo Stretto? Sarà lui a sedere all'interpartitica di cui l'evento promosso da Stanza 101 assomigliava parecchio?
 
Domande che troveranno una risposta a breve. Di certo, tra i tre nomi manca un riferimento politico al "cerchio magico" dell'ex sindaco e governatore, Giuseppe Scopelliti, attualmente detenuto, ma che non  un mistero in Città, trova ancora appeal tra alcuni elettori del centrodestra locale. Manca anche l'Udc che si dichiara «pronto» in una nota diffusa poche ore fa e che potrà già contare sull'apporto di Nicola Paris per le prossime regionale, anch'esso transfugo della compagine di maggioranza attuale a Palazzo San Giorgio a trazione Pd.
 
Da quel che si sente, in verità, l'emorragia dal centrosinistra verso i partiti e i movimenti sovranisti è abbondante: dopo l'ufficialità dell'ex assessore provinciale della Giunta Morabito e attuale consigliere regionale eletto con la "Oliviero Presidente", Peppe Neri a Fratelli d'Italia, sembrerebbe che il partito di Giorgia Meloni potrebbe schierare anche Domenico Creazzo, attuale vicepresidente facente funzioni dell'Ente Parco dell'Aspromonte, e la moglie di Pasquale Tripodi, dominus dell'Udeur e dei governi di centrosinistra degli ultimi 20 anni in Calabria.
 
Un assalto alla corriera verso i sovranisti che non esclude la Lega Nord corteggiata anche da Demetrio Marino, attuale delegato metropolitano allo Sport e passato in corso d'opera da centrodestra al centrosinistra durante la sindacatura di Falcomatà. L'aria che tira, quindi, sembra favorire il centrodestra - così come confermato dal dato che arriva da Lamezia Terme in cui gli sfidanti saranno Mascaro e Pegna entrambi espressione dei partiti attualmente all'opposizione sia a Germaneto che a Roma.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative