accedi | registrati | 15-12-2019

Il progetto prevede l'accompagnamento delle start-up nate sul territorio di Reggio Calabria

Progetto Escogita, l'evento conclusivo con Cafiero De Raho

di Redazione Web 19/11/2019

È stato presentato lunedì mattina a Palazzo San Giorgio il progetto Escogita “Economia Sociale con Giovani Talenti” promosso da INECOOP – Istituto Nazionale per l’Educazione e la Promozione Cooperativa, cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù e dal Servizio Civile Nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e patrocinato dall’Arcidiocesi Reggio Calabria – Bova, dal Comune e dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria. Un progetto, attualmente in corso di realizzazione in tre Città pilota, tra le quali la Città Metropolitana di Reggio Calabria, che prevede un percorso di accompagnamento per la creazione di nuove imprese dell’economia sociale ed il coinvolgimento occupazionale di giovani del territorio.

All’incontro con la stampa, durante il quale sono stati illustrati i dettagli delle attività in corso di svolgimento e presentati i due eventi pubblici che concluderanno il progetto, erano presenti la responsabile del progetto Monica Tripodi, il sindaco Giuseppe Falcomatà e l’Arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini.
Escogita è tutt’ora in corso di realizzazione in tre città pilota, tra cui la Città Metropolitana di Reggio Calabria, anche se in fase di conclusione. Nella Città di Reggio Calabria il Progetto si concluderà nel mese di Novembre 2019 con la presentazione degli ultimi due eventi in programma: il Pitch EventSocial BUSiness in Tour e il convegno conclusivo #intraPRENDOilBUSiness nella giornata di lunedì 25 novembre 2019 dalle 8 alle ore 13 In 15 mesi di attività a Reggio Calabria sono state incontrate 800 persone, coinvolte in circa 35 incontri istituzionali/seminari informativi e momenti di informazione/divulgazione/promozione di Escogita; circa 200 giovani coinvolti in momenti di formazione alla creazione d’impresa;120 accessi agli sportelli presso l’Ufficio di pastorale sociale e il lavoro della Curia di Reggio Calabria e i locali della Parrocchia Santo Stefano da Nicea nel quartiere Archi Cep di cui: 21 pratiche di accompagnamento alla creazione d’impresa; 6 realtà imprenditoriali costituite; 5 realtà nascenti.

Una delle azioni intraprese dall’inizio è stata la ricerca continua di partner tra le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni di categoria a supporto degli aspiranti imprenditori. Tra i vari spunti emersi nella conferenza stampa, il sindaco di Reggio Calabria ha dichiarato che ormai è prossimo l'affidamento di un bene confiscato all'azione progettuale. Il 25 novembre, la conclusione è affidata a relatori di primissimo piano: da Stefano Radaelli, consigliere nazionale di IneCoop, ente Promotore Nazionale del Progetto Escogita a Monica Tripodi, responsabile Progetto Escogita di Reggio Calabria, da Luciano Arillotta, direttore Ufficio diocesano per i Problemi sociali e il Lavoro a Toni Mira, caporedattore Avvenire sino alle conclusioni del Procuratore Nazionale Antimafia, Federico Cafiero De Raho.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative