accedi | registrati | 9-7-2020

La diocesi italo-albanese della Calabria si è immediatamente attivata per sostenere la terra martoriata dal sisma

Terremoto in Albania, l'eparchia di Lungro avvia raccolta-fondi

di Redazione Web 27/11/2019

“Esprimo la partecipazione spirituale mia, del presbiterio diocesano e di tutti i fedeli dell’eparchia di Lungro al lutto nazionale dell’Albania per le vittime del sisma”. È il messaggio di mons. Donato Oliverio, vescovo dell’eparchia di Lungro, indirizzato al presidente albanese Ilir Meta all’indomani del sisma che ha colpito il Paese. “Ci uniamo spiritualmente alla preghiera dei nostri fratelli e sorelle albanesi, che stanno attraversando questo difficile e doloroso momento”, ha iscritto il presule, che ha annunciato, “secondo la tradizione della Chiesa”, di aver “allertato la Caritas diocesana perché solleciti l’amore dei nostri fedeli alla realizzazione di un progetto di aiuto concreto a beneficio dei nostri fratelli e sorelle dell’amata Albania”. Mons. Oliverio ha auspicato “una pronta e decisa ripresa economica e sociale a beneficio dell’amata Terra dei nostri antenati e del loro fiero e indomito popolo al quale esprimiamo la nostra fraterna vicinanza affettiva”. Dalla Caritas dell’eparchia di Lungro l’invito “affinché si possano realizzare, nel breve termine, iniziative di raccolta fondi destinati all’aiuto di popolazioni colpite dal terremoto”. Le offerte saranno devolute interamente alla Caritas Albania.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative