accedi | registrati | 25-8-2019

Al via la seconda edizione

Crotone: torna a febbraio il management pastorale

Scuola di alta formazione per presbiteri ed operatori ecclesiastici e laici impegnati nel sociale presso l’Arcidiocesi di Crotone–Santa Severina

di Redazione Web 21/12/2016

Dopo il successo della prima edizione, torna a febbraio la Scuola di Alta Formazione per presbiteri ed operatori ecclesiastici e laici impegnati nel sociale presso l’Arcidiocesi di Crotone–Santa Severina, dedicata alle regioni ed ai Paesi limitrofi, per innovare e creare nuove opportunità pastorali, a partire dal tema dei migranti. Dall’esperienza conclusa è partita una start up: un gruppo di studenti si sono uniti per creare un’associazione culturale che ha svilupperà i loro project work. C’è sempre più voglia del bene fatto bene in regioni di importanza strategica come quelle che affacciano sul Mediterraneo, nella culla della civiltà fra meridione d’Italia e le sponde di Africa e Asia: proprio le zone che per i migranti sono un confine da attraversare, con le loro complessità e le loro peculiarità, tornano al centro dell’edizione Mediterraneo della Scuola Internazionale di Management Pastorale alla sua seconda edizione: uno strumento di Alta Formazione offerto a laici, religiosi e presbiteri della Chiesa Cattolica per incidere con efficacia e concretezza nelle realtà pastorali in cui si trovano ad operare; seguendo la strada di Papa Francesco, che più volte ha voluto essere nei luoghi del Mare Nostrum dove i transitanti sperano di poter cambiare la propria vita. Un’attenzione particolare per il Mediterraneo, dunque, che si realizza grazie alla sempre più solida collaborazione fra Pontificia Università Lateranense, istituzione promotrice della Scuola Internazionale di Management Pastorale, e Chiese locali, che ha generato 35 studenti provenienti dalla Calabria, dal resto del sud Italia ma anche dalla Tunisia. Di più: per la seconda edizione il Master del Mediterraneo si arricchisce di percorsi di formazione permanente e occasioni post-corso Alta Formazione; un’occasione ulteriore per chi ha scelto di arricchire il proprio profilo vocazionale con una specifica formazione dedicata alle attenzioni concrete e alle migliori pratiche manageriali e comunicative da applicarsi nell’azione ecclesiale, nel no-profit e nella costruzione della Chiesa del Futuro. E’ l’anno infatti della “Emme Pi Academy”: un percorso di potenziamento dell’offerta formativa che permetterà agli studenti delle prime edizioni di accedere a occasioni di sostegno e di assistenza nel proprio project work, interazione più profonda con le realtà locali e, soprattutto, del 1° Festival della Creatività Ecclesiale, che si terrà dal 23 al 25 marzo 2017. Sarà un’occasione per “esplorare con coraggio nuove vie pastorali per annunciare il Vangelo in un mondo in continuo cambiamento, sempre alla luce della Tradizione e del Magistero”, spiegano dalla Pontificia Università Lateranense. Il partenariato tra la Università Lateranense e l’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina fortemente desiderato da Mons. Graziani prosegue, e intende dunque continuare ad offrire un percorso formativo di qualità non solo a laici, sacerdoti e religiosi del Sud Italia, ma provenienti anche di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo per riflettere insieme sui cambiamenti a cui le società sono sottoposte ed acquisire le competenze pastorali per costruire comunità di pace, fratellanza e collaborazione creativa. Oltre alle tradizionali aree di studio (progettazione, gestione beni umani ed economici, comunicazione strategica ed innovazione e creazione di impresa sociale), un’attenzione particolare verrà ancora rivolta al tema dei flussi migratori, una realtà ormai strutturale che richiede il superamento di una fase di emergenza ed un’attenta risposta progettuale. Anche la seconda edizione del master, come la prima, viene proposta sia a chi lavora nel perimetro ecclesiale che a quello sociale e avrà particolare cura nella valorizzazione del territorio calabrese, ricco di potenzialità da sviluppare ed esplorare. A questo proposito, parte degli incontri della Scuola si svolgeranno in alcune località dell’Arcidiocesi di particolare interesse e rilevanza come il piccolo comune artigiano di Crucoli, la masseria di Strongoli (una delle punte di diamante dell’imprenditoria sociale nel territorio) e la Fondazione Città Solidale, colonna dei progetti della Caritas locale. Dal sogno alla realtà; dalla teoria alla pratica: la scuola genera esperienze e creazione di impresa nel sociale: infatti dall’esperienza appena conclusa è partita una start up, perché 8 studenti si sono uniti per creare un’associazione culturale che ha svilupperà i loro project work per creare occupazione sulla valorizzazione dei temi culturali ed artistici locali. La seconda edizione della Scuola a Crotone, che partirà il 19 febbraio e si concluderà il 5 dicembre 2017, si svolgerà anche quest’anno in collaborazione con la Villanova University, il più grande ed antico ateneo cattolico americano, e come ormai da tradizione gli studenti della Scuola Internazionale di Management Pastorale Edizione del Mediterraneo avranno l'opportunità di prender parte dal 12 al 24 giugno alla Summer School negli Stati Uniti, a contatto con esperienze significative della Chiesa in Pennsilvanya e nella diocesi di New York.

Carmelo Colosimo

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative