accedi | registrati | 19-11-2017

L’associazione, nata nel ’91, godrà dei locali della Fondazione La Provvidenza onlus

L’Agiduemila ha una nuova casa

di Stefania Laganà 23/12/2016

Accanto alle persone con disabilità. Così l’Agiduemila interpreta da 25 anni la propria missione a Reggio Calabria. Un percorso ostico, che in occasione dei festeggiamenti del primo quarto di secolo dell’associazione, si dota di una nuova struttura accogliente e pronta ad agevolare quelle che sono le attività rivolte agli amici dell’OdV. «Il 16 dicembre è stata una data importante – ci spiega Sara Bottari, presidente della realtà solidale – per Agiduemila, l’associazione di volontariato che dal 1991 ha dedicato ed ancora oggi dedica a persone disabili adulte la propria attenzione ed impegno quotidiano manifestatosi fino ad ora negli ambienti offerti grazie ad un comodato d’uso concesso dal Seminario Arcivescovile di Reggio Calabria nel 2007. Da ora in poi la sede operativa di Agiduemila sarà trasferita presso alcuni locali della Fondazione “La Provvidenza ONLUS” siti in via Trabocchetto, grazie alla concessione a titolo gratuito da parte del Consiglio di Amministrazione della Fondazione stessa».

La Fondazione “La Provvidenza” ONLUS offre servizi alla persona presso i due centri diurni per minori “Suor Brigida Postorino” e “Don Italo Calabrò” nell’area territoriale del Comune di Reggio Calabria.

I suddetti centri sono stati autorizzati al funzionamento e iscrizione all’albo regionale dei centri diurni per minori con decreto della Regione Calabria n. 11 del 4/1/2007. Ogni centro diurno ospita ed assiste venti minori ed offre servizio mensa e accompagnamento degli utenti dalla scuola al centro. Il centro diurno “Suor Brigida Postorino” offre un servizio rivolto a minori di età compresa tra i 3 e i 10 anni che presentano difficoltà socio– economiche, relazionali e familiari. Il servizio è attivo dal lunedi al sabato e consiste nel sostegno e recupero scolastico e in attività ludico– ricreative per rispondere ai bisogni di socializzazione.

Il centro diurno “Don Italo Calabrò” offre un servizio rivolto ai minori di età compresa tra gli 11 e i 18 anni che presentano difficoltà socio–economiche, relazionali e familiari. Il servizio è attivo dal lunedi al sabato e consiste nel sostegno e recupero scolastico e in attività ludico– ricreative per rispondere ai bisogni di socializzazione.

«Finalmente i ragazzi ospitati da Agiduemila – prosegue Sara Bottari – avranno una sede adeguata e spazi sufficienti per svolgere le attività previste dal centro, tra cui psicomotricità, danza, laboratori di disegno e manualità ed altro ancora. La struttura di Trabocchetto, di proprietà della Fondazione, ospita in atto alcuni centri diurni per minori in stato di necessità indicati dall’Assessorato Welfare e Famiglia del Comune di Reggio Calabria».

E proprio lo scorso 16 dicembre sono stati inaugurati i nuovi locali dell’associazione di volontariato.

«Alla realtà costituita dai centri diurni, se ne aggiunge un’altra, consolidata negli anni, che ospita persone adulte disabili in difficoltà, bisognose di interventi socio–assistenziali di carattere individuale e collettivo. Una nuova preziosissima perla – conclude Sara Bottari – si incastona alla collana della Fondazione, che continua ad attuare gli ideali e gli scopi statutari, con l’intento di costituire in città un luogo polifunzionale ed accogliente per le persone in stato di disagio e bisogno, aprendosi al territorio e alla comunità».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative