accedi | registrati | 19-9-2020

In particolar modo, l’arcivescovo auspica nella solidarietà rispetto al nuovo Polo culturale

L'appello di Morosini: «Anche la cultura ha bisogno di carità»

di Redazione Web 20/12/2019

Un sostegno al cuore culturale dell’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova. È quello che chiede monsignor Giuseppe Fiorini Morosini in occasione delle festività natalizie. In particolar modo, l’arcivescovo auspica nella solidarietà di quanti vogliano sostenere la macro– progettualità che ha caratterizzato il ministero episcopale del presule reggino volto alla crescita culturale delle diocesi attraverso alcune opere– segno, quali il nuovo Polo culturale recentemente inaugurato. «Se dovessi immaginare un’eredità specifica di questi miei anni a Reggio Calabria – ha dichiarato monsignor Morosini – certamente individuerei quanto fatto in tema culturale: Reggio, può e deve, essere punto di riferimento della Calabria e del Mediterraneo in virtù della sua storia millenaria e della posizione geopolitica privilegiata che riveste». Quindi l’arcivescovo invita a supportare le spese per la definizione dei locali della Biblioteca diocesana: «La Carità culturale è una forma sempre più rara di oblazione nella Chiesa; eppure donare qualcosa per far crescere la dimensione culturale della collettività è un bel lascito se si considera ad ampio respiro il bene di un territorio e dei suoi cittadini».

Il motivo concreto che ha spinto l’arcivescovo a rivolgere questo appello a tutta la diocesi è dovuto a numerose donazioni di volumi molto pregiati avvenute negli ultimi mesi. L’attuale struttura della Biblioteca non ha sufficiente spazio per accoglierli tutti, così si rende necessario acquistare dieci nuovi scaffali compattabili che possano ospitare e rendere fruibile tutto il nuovo patrimonio librario. Le biblioteche si trovano oggi ad un punto cruciale: da un lato devono far fronte alle nuove pratiche di consumo, alla sempre crescente digitalizzazione e alla necessità di valorizzare il patrimonio di cui dispongono; dall’altro devono andare incontro alle richieste e ai bisogni dei cittadini– utenti, che vivono lo spazio biblioteca in modi nuovi e con finalità che vanno ben oltre la semplice consultazione dei libri. Recuperare informazioni, accedere ad Internet, trovare un posto amichevole, accogliente e democratico dove potersi incontrare e partecipare ad eventi culturali sono infatti esigenze non secondarie di chi oggi frequenta la biblioteca. La vera sfida però sta nel trovare un bilanciamento tra dare risposta alle domande «tradizionali» e contemporaneamente attrezzarsi per far fronte alle nuove necessità in un quadro di scarsità di risorse economiche.
 
Tutti coloro i quali vogliono accogliere l’invito dell’arcivescovo possono effettuare delle erogazioni liberali tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato all’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova, Iban: IT02M0306909606100000079933.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative