accedi | registrati | 23-9-2020

Il 27 gennaio ricorre il 75° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau

Giornata della memoria, il Papa: «Ciascuno dica: ''mai più!''»

di Redazione Web 27/01/2020

Il 27 gennaio "ricorre il 75° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Davanti a questa immane tragedia, a questa atrocità, non è ammissibile l'indifferenza ed è doverosa la memoria" ha affermato il Papa: "Siamo tutti invitati a fare un momento di preghiera e di raccoglimento, dicendo ciascuno nel proprio cuore: mai più!". Con queste parole al termine della preghiera mariana dell’Angelus Francesco ha ricordato il 75° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, simbolo della Shoah.

Il Papa ha anche ricordato la “Giornata mondiale dei malati di lebbra”. “Siamo vicini – ha detto Francesco - a tutte le persone affette dal morbo di Hansen e a quanti in diversi modi si prendono cura di loro”. Quest’anno la Giornata, giunta alla 67esima edizione, è incentrata sul tema "Mai più ingiustizie, discriminazioni, lebbre nel mondo”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative