accedi | registrati | 2-7-2020

Monsignor Giuseppe Schillaci, sacerdote etneo, chiamato a guidare la diocesi lametina

Sant'Agata e quel ponte spirituale tra Catania e Lamezia Terme

di Redazione Web 06/02/2020

"Il giorno di Sant'Agata non può trascorrere senza un gesto buono. Agata con la sua fede, la sua testimonianza, ci mostra qual è la strada di ogni bontà: Gesù Cristo. Agata non ha avuto paura. Non ha sentito quella paura che paralizza, che ci impedisce di aprirci a Dio, all'altro e all'Amore". Così il vescovo di Lamezia Terme, monsignor Giuseppe Schillaci, nell'omelia della messa che ha ieri preceduto la processione del 'giro interno' delle Reliquie di Sant'Agata. Monsignor Schillaci, che ha vissuto e servito nel suo ministero sacerdotale Catania, ha affidato alla Vergine e Martire catanese la Diocesi di Lamezia Terme, di cui dal 6 luglio è vescovo.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative