accedi | registrati | 9-7-2020

Alla sesta edizione il contest in versi intitolato alla figura del parroco che ha guidato per anni la chiesa dell'Itria

Ritorna il concorso di poesie in memoria di don Mimmo Marino

di Redazione Web 23/02/2020

L’Associazione Culturale Santa Maria D’Itria in collaborazione con la Commissione Parrocchiale Socio–Politico–Culturale e l’Associazione Artemia indice la VI edizione del Premio Nazionale di Poesia inititolato alla figura di don Mimmo Marino per l’anno 2020. Il Premio si compone di tre sezioni: la prima riguarda la poesia in lingua italiana e vernacolo, riservata ai bambini della scuola primaria; la seconda invece è un contest di poesia – sempre in lingua italiana e vernacolo – riservata ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado; la terza è riservata invece agli adulti. La modalità di partecipazione prevede che per concorrere è necessario far pervenire una poesia, a tema libero, di massimo 32 versi, indicando a quale delle tre sezioni si vuole partecipare, entro e non oltre la mezzanotte del 31 marzo 2020, al seguente indirizzo email info@culturcalabria.it. Si tratta di un concorso per opere inedite o comunque, anche se edite, di proprietà degli stessi autori che partecipano alla gara. Gli organizzatori stanno anche ipotizzando, in fase progettuale, all’eventuale pubblicazione delle opere pervenute, che potrebbero essere raccolte e contenute all’interno di un volume, in edizione speciale proprio per il concorso intitolato alla figura dell’amato sacerdote don Mimmo Marino.
Per quanto riguarda le premiazioni, previsti tre premi ai primi tre classificati di ogni sezione: i piccoli, adolescenti e adulti, suddivisi per fasce d’età. Ai vincitori verrà consegnata una targa mentre a tutti gli altri partecipanti sarà consegnato l’attestato di partecipazione. I componenti della qualificata giuria che valuterà le poesie saranno resi noti all’atto della premiazione. Già pronta la data della cerimonia di premiazione che avrà luogo il 19 aprile 2020 presso i locali della parrocchia Santa Maria Odigitria, a Reggio Calabria. Lo scorso anno alla serata di consegna dei premi erano presenti tutte le associazioni attive nella parrocchia e, in particolare, della commissione socio–politico– culturale, col parroco, don Pasqualino Catanese, i parenti di don Mimmo, tra cui il nipote, assessore al comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, e la direttrice dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Reggio Calabria, suor Palma Basile, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Motta San Giovanni, Teresa Marino e quella dell’Istituto comprensivo Alvaro–Gebbione, Maria Rosa Monterosso.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative