accedi | registrati | 7-4-2020

I dati ufficiali sono stati trasmessi dalla Prefettura agli organi di informazione

Covid-19. False autocertificazioni, 70 deferiti a Reggio Calabria

di Redazione Web 11/03/2020

Fioccano i controlli in Città per monitorare il rispetto delle misure previste dagli ultimi Decreti d’urgenza siglati dal Premier Conte per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Sono 70 le persone deferite per inosservanza dei Dpcm dell'8 e 9 marzo 2020; mentre per un esercizio commerciale è stata proposta la chiusura delle attività.

Il personale delle forze dell'Ordine è sato impiegato presso i principali snodi della rete di comunicazione - fanno sapere dalla Prefettura - quali stazioni ferroviarie, aeroporto, porto, stazioni di bus, autostrade: in totale sono state controllate un centinaio di persone. 

Inoltre, specifica la nota stampa diffusa dall'Ufficio territoriale del Governo di Reggio Calabria - cinquecento sono stati i controlli presso gli esercizi pubblici, nonché nei centri abitati: a tutti sono stati richiesti gli appositi moduli con le autocertificazioni giustificative degli spostamenti successivamente riscontrate circa la veridicità del contenuto dichiarato dai cittadini.

 

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative