accedi | registrati | 25-10-2020

Reggio Calabria: il dato ad oggi è questo: 18 in reparto; 5 in rianimazione; 47 in isolamento domiciliare; 2 guariti; 1 deceduto

Sono in tutto 207 le persone positive al Coronavirus in Calabria

di Redazione Web 20/03/2020

Sono 38 in più rispetto a ieri le persone risultate positive al coronavirus in Calabria dove sono stati effettuati in tutto sino ad oggi 2141 tamponi.
Le persone risultate positive al Coronavirus sono in tutto quindi 207, mentre quelle negative sono 1934.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:
- Catanzaro: 13 in reparto; 8 in rianimazione; 26 in isolamento domiciliare
- Cosenza: 27 in reparto; 3 in rianimazione; 11 in isolamento domiciliare; 2 deceduto
- Reggio Calabria: 18 in reparto; 5 in rianimazione; 47 in isolamento domiciliare; 2 guariti; 1 deceduto
- Vibo Valentia: 6 in isolamento domiciliare
- Crotone: 13 in reparto; 24 in isolamento domiciliare; 1 deceduto

I soggetti in quarantena volontaria sono 5882, così distribuiti:
- Cosenza: 1300
- Crotone: 515
- Catanzaro: 596
- Vibo Valentia: 633
- Reggio Calabria: 2838
Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 9827.
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro.

I dati del GOM: La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che oggi sono stati sottoposti allo screening per CoViD-19 112 nuovi soggetti con sospetto di infezione. Di questi, 11 sono risultati positivi al test.
In totale, ad ora, sono stati sottoposti a controllo 1254 pazienti. I casi positivi confermati salgono a 74. I pazienti ricoverati in ospedale sono attualmente 25: 19 in Malattie Infettive, 1 in Pneumologia e 5 in Terapia Intensiva.
Si raccomanda a chiunque voglia chiedere informazioni o in caso di sintomi sospetti di non recarsi al Pronto Soccorso, ma di contattare il numero Verde 1500 del Ministero della Salute e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.
Si esorta tutta la cittadinanza a rispettare le norme di sicurezza e restare in casa.

A Reggio Calabria il sindaco Giuseppe Falcomatà ha annunciato dalla sua pagina social un provvedimento per la chiusura dei supermercati la domenica, allo stesso tempo la rimodulazione degli orari di apertura nei giorni feriali per diminuire ulteriormente le possibilità di contagio.

Chiuso al transito da ieri anche il porto reggino.

Lapresidente della Regione Calabria, Jole Santelli, nel tardo pomeriggio sul suo profilo social fa sapere di essere favorevole all'interveno dell'Esercito perchè si facciano rispettare i divieti attualmente in atto e annuncia l'entra in vigore di una nuova ordinanza.

Oggi ho firmato un’ulteriore ordinanza per la prevenzione e il contenimento dell’emergenza sanitaria in corso. Sono ancora in tanti, infatti, coloro che affrontano con superficialità questo momento, mettendo a repentaglio la propria salute e quella degli altri calabresi.

Pertanto l’ordinanza prevede che fino al 3 aprile sono consentiti esclusivamente gli spostamenti individuali temporanei con comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute ovvero le esigenze primarie delle persone, svolte nel tempo strettamente indispensabile.

Nell’ordinanza è contenuto un riferimento agli spostamenti con gli animali da affezione che sono consentiti solo in prossimità della propria abitazione.

Le uscite per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci, vanno limitate ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare. L’eventuale presenza di accompagnatori può essere consentita esclusivamente per motivi di salute o di lavoro, secondo quanto indicato.

È vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale. Nel caso l’attività motoria, o la passeggiata, sia connessa a ragioni di salute, dovrà essere effettuata in prossimità della propria abitazione ed evitando ogni possibile compresenza di altre persone.

L’ordinanza prevede anche il divieto dell’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco nelle rivendite di tabacchi.

Tutti gli esercizi commerciali dovranno osservare la chiusura domenicale, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole.

Ai sindaci è lasciata la facoltà di disporre, tramite una propria ordinanza, riduzioni dell’orario di apertura al pubblico degli esercizi commerciali, fatta eccezione per chi vende prodotti alimentari e per le farmacie.

Ai trasgressori, alla luce della potenziale esposizione al contagio, si applica comunque la misura immediata della quarantena obbligatoria per 14 giorni, attraverso il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente, con le modalità già previste dai precedenti provvedimenti regionali, richiamati nella presente Ordinanza.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative