accedi | registrati | 27-5-2020

Finora sono state aiutate circa 100 famiglie come conferma l'assessore comunale alle Politiche sociali

Buoni pasto per fasce deboli, a Reggio oltre un milione di euro

di Redazione Web 30/03/2020

Interventi verso i più bisognosi: quanto si è fatto e quanto si potrà fare. Il punto sulla situazione è fatto dall'assessore comunale alle Politiche Sociali, Lucia Anita Nucera: «Insieme alla Protezione civile, Caritas, Banco Alimentare, Croce Rossa ed associazioni di volontariato, abbiamo già attivato dal 5 marzo il Coc (Centro operativo comunale) presso il Cedir di Reggio Calabria; dedicata alle richieste di assistenza, inoltrate dai cittadini in comprovata difficoltà e indirizzata in particolare modo ai soggetti in quarantena o Covid positivi. Abbiamo aiutato più di 100 famiglie oltre quelle che già seguivamo, a cui se ne sono unite altrettante in questo grave momento di difficoltà, in città e nel territorio della Città Metropolitana». Prosegue l'assessore: «Sono attivi tutti i servizi comunali in linea con i bisogni richiesti dal momento e numerose sono le iniziative a cura delle associazioni della nostra città che interagiscono con il comune durante tutto l’anno, attraverso personale dedicato e formato a dare il corretto sostegno e aiuto».

«Abbiamo già una mappatura di coloro che versano in situazione di povertà, - evidenzia Lucia Nucera - a questi si aggiungeranno tutti coloro che in questo delicato momento, non possono fare fronte alle esigenze quotidiane di approvvigionamento di generi alimentari o farmaci, tramite richiesta ai servizi sociali, come indicato dal decreto». L'assessore alle Politiche sociali conclude: «Voglio evidenziare che da quando è stata creata la rete, quindi dai primi giorni dell'emergenza, abbiamo sempre lavorato H24, e ringrazio tutti, affinché nessuno si senta mai lasciato solo e abbandonato».

Rispetto ai risvolti futuri, sono stati definiti i budget per Comune: al capoluogo dell'Area metropolitana arriverà oltre un milione e trecentomila euro; per i due comuni delle zone rosse reggine, Melito Porto Salvo e Montebello Jonico, saranno destinati rispettivamente 95.545 euro e 58.521 euro. Rispetto agli altri grandi centri del territorio: Bagnara Calabra 91.880 euro, Bovalino 78.748 euro, Cinquefrondi 63.793 euro, Cittanova 94.581 euro, Gioia Tauro 198.006 euro, Gioiosa Jonica 75.233 euro, Locri 97.146 euro, Marina di Gioiosa Jonica 66.023 euro, Palmi 162.439 euro, Polistena 95.887 euro, Rizziconi 72.433 euro, Rosarno 153.110 euro, Siderno 173.997 euro, Taurianova 144.061 euro e Villa San Giovanni 103.236 euro.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative