accedi | registrati | 26-11-2020

Questa la situazione su Reggio Calabria: 33 pazienti in reparto; 2 in rianimazione; 157 in isolamento domiciliare; 36 guariti; 15 deceduti.

Covid-19: oggi in Calabria il bilancio è di 3 positivi in più

di Redazione Web 20/04/2020

In Calabria ad oggi lunedì 20 aprile 2020 sono stati effettuati 22.847 tamponiLe persone risultate positive al Coronavirus sono 1.038 (+3 rispetto a ieri), quelle negative sono 21.809. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:
- Catanzaro: 55 in reparto; 2 in rianimazione; 85 in isolamento domiciliare; 38 guariti; 26 deceduti.
- Cosenza: 36 in reparto; 3 in rianimazione; 311 in isolamento domiciliare; 33 guariti; 23 deceduti.
- Reggio Calabria: 33 in reparto; 2 in rianimazione; 157 in isolamento domiciliare; 36 guariti; 15 deceduti.
- Vibo Valentia: 3 in reparto; 53 in isolamento domiciliare; 10 guariti; 5 deceduti.
- Crotone: 13 in reparto; 75 in isolamento domiciliare; 18 guariti; 6 deceduti.
Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

Torano: attualmente i contagiati risultano complessivamente 78. Ne sono stati notificati 22 il giorno 14 aprile, 36 il 16 aprile, 9 il 17 aprile, 11 il 18 aprile. Poiché sono ancora in corso screening e verifiche, i dati potranno essere ulteriormente aggiornati.
I due pazienti di Bergamo sono stati dimessi, ma vengono ancora conteggiati nel totale dei positivi.
Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

I soggetti in quarantena volontaria sono 7.388, così distribuiti:
- Cosenza: 1.766
- Crotone: 1.522
- Catanzaro: 1.732
- Vibo Valentia: 454
- Reggio Calabria: 1.914
Le persone giunte in Calabria che ad oggi si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 15.589.
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

I dati del Grande Ospedale Metropolitano
La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che in data odierna sono stati sottoposti allo screening per CoViD-19 52 soggetti. Di questi, 2 sono risultati positivi al test.
I pazienti affetti da COVID-19 attualmente ricoverati in ospedale sono 35: 33 in degenza ordinaria e 2 in Terapia Intensiva. I pazienti deceduti sono 13 (altri due decessi sono stati registrati al di fuori dell’Ospedale di Reggio Calabria). I pazienti dimessi perché guariti sono 28.

La Direzione del G.O.M. continua a raccomandare a chiunque voglia chiedere informazioni, o in caso di sintomi sospetti, di non recarsi al Pronto Soccorso, ma di contattare il numero Verde 1500 del Ministero della Salute e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.
Si esorta tutta la cittadinanza a rispettare le norme di sicurezza e restare in casa.

I dati dell'Asp RC
La Direzione Sanitaria dell'ASP di Reggio Calabria comunica che oggi 20 aprile 2020, sul Territorio Provinciale, sono stati sottoposti allo screening per Covid-19, 120 nuovi soggetti. Gli esami diagnostici, eseguiti presso il Laboratorio del Polo Sanitario ex-Inam di via Willermin di Reggio Calabria, non hanno evidenziato nuovi soggetti positivi. I pazienti in "Assistenza Sanitaria Domiciliare" sono 150, con monitoraggio quotidiano delle loro condizioni da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'ASP-RC in collaborazione con i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta

«Non abbiamo più la possibilità di mantenere un affitto qui». Il forum delle Associazioni familiari interviene in merito al recente appello della giovane studentessa calabrese bloccata con il suo compagno a Milano. Entrambi lavoratori part-time per mantenersi agli studi come tanti altri si trovano adesso senza stipendio e un affitto da pagare. «La quarantena non è la stessa per tutti» interviene Claudio Venditti - presidente del Forum Famiglie della Regione Calabria che ha annunciato oggi di intervenire direttamente per aiutare la coppia rimasta bloccata.

«Noi non possiamo voltare le spalle ai nostri figli, ai figli di questa terra. Ci uniamo, a questo appello e lo facciamo nostro come Forum Famiglie Calabria. Occorre prendere atto però che la necessità di questi due giovani è comune a tanti altri. Serve varare un protocollo di rientro in sicurezza per evitare fughe di massa mal ragionate, dettate da impossibilità economiche, queste infatti potrebbero rendere vani tutti gli sforzi sino ad ora portati avanti dalla nostra Regione con buoni risultati».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative