accedi | registrati | 15-7-2020

Il tabaccaio ucciso, esattamente il 25 maggio 2017, dalla 'ndrangheta sarà ricordato così da Poste Italiane

Ufficiale. Il 25 maggio sarà emesso un francobollo per Bruno Ielo

di Redazione Web 27/04/2020

Adesso tutti i tabaccai d'Italia potranno ricordare il loro collega ucciso dalla 'ndrangheta. È giunta l'ufficialità: il 25 maggio 2020, esattamente tre anni dopo l'omicidio del reggino Bruno Ielo, Poste Italiane emetterà un francobollo in sua memoria.

Il commerciante 66enne, per l'accusa, fu ucciso su mandato di un esponente della 'ndrangheta in modo plateale con una pistola abbandonata accanto al cadavere, perché non si era voluto piegare al diktat della cosca di chiudere la tabaccheria facendo concorrenza a quella del mandante dell'omicidio, elemento di spicco della famiglia Tegano.

Un omicidio efferato per cui già sono stati arrestati i colpevoli grazie a un'operazione-lampo della Polizia di Stato. Proprio nei giorni successivi al blitz, L’emissione del francobollo in questione, com’è noto, è stata richiesta pubblicamente nel corso di una trasmissione televisiva su LA7, dallo scrittore Stefano Massini,  a seguito dell’arresto dei colpevoli dell’omicidio del tabaccaio.

Questo francobollo dedicato a Bruno Jelo, oltre a veicolare messaggi positivi e di legalità, è motivo di orgoglio per tutta la categoria dei tabaccai e per il nostro paese, perchè tiene vivo il ricordo di un uomo perbene, onesto e coraggioso, che nonostante le minacce e gli attentati intimidatori subiti non ha mai abbassato la testa, continuando a svolgere il proprio lavoro con forza e determinazione.

 

 

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative