accedi | registrati | 21-8-2019

Stretta sugli appalti per via del protocollo Anac-Comune

Attaccare il cuore dell'economia mafiosa

di Federico Minniti 20/01/2017

Ma come si argina davvero la 'ndrangheta? Prendiamo in prestito delle parole di Giovanni Falcone: «Il dialogo Stato-Mafia, con gli alti e bassi tra i due ordinamenti, - diceva il magistrato - dimostra chiaramente che Cosa Nostra non è un anti-Stato, ma piuttosto una organizzazione parallela».
In Calabria l'individuazione da parte della magistratura di un organismo apicale di "invisibili" ha dimostrato che le istituzioni e questa "organizzazione parallela" si sono (quasi) perfettamente contaminate. Allora è necessario aggredire le fonti di approvvigionamento economico dei clan per sconfiggerli.
Ci sta provando Angela Marcianò, assessore ai lavori pubblici di Reggio Calabria, che abbiamo intervistato su questo suo primo biennio di impegno politico alla luce, soprattutto, alla luce del rimpasto di giunta e della rinnovata responsabilità nel merito del patto tra Anticorruzione, Prefettura e Comune.
Un focus che si interseca con l'ultima maxioperazione delle procure di Reggio e Catanzaro sull'imprenditoria mafiosa.
Appalti pubblici che spesso però si inceppano. Come capita al bando comunitario di Enac per la gestione dell'Aeroporto dello Stretto e quello di Crotone che è stato annullato dal Tar della Calabria generando un ancor più gravosa situazione di insicurezza sulla sorte degli scali.
Su questo punto anche i vescovi della Calabria avevano espresso la loro preoccupazione per i territori a rischio di isolamento: riportiamo nelle nostre colonne la cronaca fedele della due giorni della Cec con l'invito agli attori sociali a prodigarsi sul mondo del lavoro giovanile.
Per risollevarsi da questo oblio, monsignor Morosini chiama all'azione i giovani della diocesi di Reggio Calabria - Bova di cui è il pastore: un'azione di rilancio del Sinodo da loro celebrato nel 2014 per avviare una grande missione diocesana di pastorale giovanile.
Tante storie all'interno delle pagine de L'Avvenire di Calabria, in edicola con Avvenire. Da quelle di due donne nigeriane che grazie all'amore dei propri compagni e dalla gioia della maternità stanno provando a uscire da una spirale di violenze e sorprusi.
Famiglia che la nostra Chiesa tutela grazie all'azione del Ter, il cui anno giudiziario è stato inaugurato proprio a Reggio Calabria nei giorni scorsi.
Una settimana intensa in virtù anche del dialogo sull'unità dei cristiani e le tantissime attività dalle parrocchie.
Troverete tutto in edicola da domenica.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative