accedi | registrati | 14-7-2020

Questa è la situazione su Reggio: 8 pazienti in reparto; 1 in rianimazione; 108 in isolamento domiciliare; 138 guariti; 17 deceduti

Covid-19: sale di +7 il conteggio dei positivi oggi in Calabria

di Redazione Web 16/05/2020

In Calabria ad oggi sabato 16 maggio 2020 sono stati effettuati 52.257 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.151 (+7 rispetto a ieri), quelle negative sono 51.106. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:
- Catanzaro: 37 in reparto; 1 in rianimazione; 41 in isolamento domiciliare; 102 guariti; 33 deceduti.
- Cosenza: 8 in reparto; 199 in isolamento domiciliare; 226 guariti; 34 deceduti.
- Reggio Calabria: 8 in reparto; 1 in rianimazione; 108 in isolamento domiciliare; 138 guariti; 17 deceduti.
- Crotone: 3 in reparto; 29 in isolamento domiciliare; 79 guariti; 6 deceduti.
- Vibo Valentia: 39 in isolamento domiciliare; 37 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Nel numero dei casi testati attraverso tampone, sono compresi 4548 riferiti ai rientrati presso la propria residenza; di questi, 15 sono risultati positivi. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

I soggetti in quarantena volontaria sono 10.522 così distribuiti:
- Cosenza: 2.347
- Crotone: 2.482
- Catanzaro: 2.436
- Vibo Valentia: 690
- Reggio Calabria: 2.567.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare il rientro alla residenza sono +276; quelle registratesi per motivi di lavoro, salute e attività istituzionali sono +126, per un totale di 402.
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Da Reggio Calabria
La pandemia da Covid-19, e la consequenziale interruzione di numerose attività lavorative, ha determinato per molte famiglie di Reggio Calabria e provincia una condizione di seria difficoltà economica, incrementando notevolmente le richieste di soccorso alle associazioni ed organizzazioni benefiche.

I poliziotti della Questura di Reggio Calabria hanno risposto all’appello della locale Organizzazione Banco Alimentare, che sostiene un numero di famiglie indigenti diventato molto elevato: durante la settimana trascorsa è stata organizzata una raccolta di viveri e beni di prima necessità. Gli uomini e le donne della Polizia di Stato della Questura hanno partecipato all’iniziativa, ed i beni raccolti sono stati donati questa mattina alla citata organizzazione, per concorrere all’importante azione solidaristica che quotidianamente i volontari del Banco Alimentare pongono in essere.

Alla base delle numerose iniziative di sostegno poste in essere in questi giorni, dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato della Questura di Reggio Calabria, c’è l’idea che nella solidarietà tra Istituzioni e cittadini risieda uno degli elementi fondamentali per superare tutti insieme il momento emergenziale.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative