accedi | registrati | 22-7-2019

Intervista all'ormai ex inquilino di Palazzo Alvaro che non lesina critiche all'amministrazione Falcomatà

L'affondo di Raffa: «Patti per Reggio metropolitana? Solo spot»

di Federico Minniti 27/01/2017

Da domani la Provincia di Reggio Calabria non sarà più un organo "politico". Abbiamo incontrato l'ultimo presidente eletto, Peppe Raffa, ai saluti da Palazzo Alvaro.

Tantissimi i tempi trattati con Raffa: dall'esperienza amministrativa a un giudizio critico sulla gestione iniziale del processo istitutivo della Città Metropolitana, definito un ente "nato male". Ma anche cronaca giudiziaria visto il coinvolgimento dello stesso primo inquilino in via Foti nel maxiprocesso "Gotha" alla Santa, il livello politico-massonico della 'ndrangheta.

Fari puntati anche sulle infrastrutture: gli aeroporti di Calabria, con il "disegno" di salvare solo Lamezia, e il Porto di Gioia Tauro, con gli arresti tra i vertici del clan Piromalli, casato egemone dello scalo portuale.

Un focus interessantissimo poi sui fondi comunitari e sulla scarsa capacità della classe dirigente calabrese a programmare in modo coordinato: il rischio di perdere le risorse del settennio 2014-2020 è, infatti, altissimo.

Ed ancora: ma perché le mense scolastiche sono ancora chiuse? Il viaggio negli istituti e la fiducia dei prof per un'imminente riapertura. Prossima deadline: metà febbraio.

Notizia di vita ecclesiale: le parole del Santo Padre contro le mafie e l'incoraggiamento del Consiglio permanente della Cei alle popolazioni d'Abruzzo colpite dal sisma. Su questo argomento una storia positiva, quella di Felice Iracà, reggino e comandante dei vigili del fuoco di Verbania, già impegnato nelle operazioni di salvataggio ad Amatrice. La passione per la scrittura di Iracà lo ha portato a redigere un romanzo i cui proventi saranno destinati alla ricostruzione della scuola del centro abruzzese.

Infine un bellissimo dipinto comunitario nel ricordo di don Giuseppe Pensabene, di recente tornato alla casa del Padre.

Questo e tanto altro all'interno delle pagine de L'Avvenire di Calabria, da domenica in edicola assieme al quotidiano Avvenire oppure nell'edicola digitale, cliccando qui.

Partecipa alla discussione

Esegui il login

Articoli Correlati

Domenica in edicola. Quali gli effetti dell'Autonomia per il Sud?

06/07/2019 - Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, settimanale diocesano di Reggio, in uscita - su tutto il territorio regionale - come ogni domenica con Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. Apertura del settimanale dedicata ai primi passi del «regionalismo differenziato», la riforma leghista che vuole completare l'iter referendario portato avanti dalle regioni ''indipendentiste'' Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.

Domenica in edicola. Quale futuro senza figli?

29/06/2019 - Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, settimanale diocesano di Reggio, in uscita - su tutto il territorio regionale - come ogni domenica con Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. L'apertura del giornale è dedicata alla genitorialità, valore in «ostaggio» delle mode che stanno contagiando il pensiero di tantissimi giovani. Ci stiamo riferendo all'universo child-free che, ormai, è diventata una prassi anche nel nostro Paese.

Domenica in edicola. Sanità reggina, servizi a rischio paralisi

22/06/2019 - Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, settimanale diocesano di Reggio, in uscita - su tutto il territorio regionale - come ogni domenica con Avvenire. L'apertura del giornale è dedicata alla crisi del comparto sanitario in riva allo Stretto. Mentre in Città si cerca la vita della partecipazione, commissari e Governo vanno avanti per la propria strada. Sul punto abbiamo intervista il delegato della Cec, monsignor Savino.

Tag

Avvenire di Calabria Avvenire
Copyright 2016-2019 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative