accedi | registrati | 30-9-2020

L'avviso scade il 3 luglio. In due casi sono subentri, dopo gli addii di Siviglia e Campolo, mentre per il ''difensore'' dei diritti in ambito sanitario è una prima volta

Sanità, Infanzia e Detenuti: al via il bando per i nuovi garanti

di Redazione Web 08/06/2020

Sanità, Infanzia e Detenuti: al via il bando per i nuovi garanti. L'avviso scade il 3 luglio. In due casi sono subentri, dopo gli addii di Siviglia e Campolo, mentre per il ''difensore'' dei diritti in ambito sanitario è una prima volta. Il tutto a poco più di tre mesi dalla scadenza dell'attuale legislatura.
 
Ecco la nota del Comune di Reggio Calabria. "È stato pubblicato l'avviso pubblico da parte  dell'Amministrazione comunale per la nomina del  garante per la salute, una nuova figura a difesa dei cittadini, insieme ai bandi per la nomina del garante dei diritti delle persone private della libertà personale e del garante per l’infanzia. La nomina del garante per la salute, istituita con la delibera del consiglio comunale dello scorso 23 dicembre, insieme a quella dei garanti delle persone private della libertà personale e per l’infanzia, consentirà di introdurre nuovi strumenti a tutela dei cittadini. Il garante per la salute, nello specifico, avrà il compito di verificare la piena attuazione nel territorio comunale dei diritti di tutte le persone  di ogni colore, religione, cultura ed etnia, compresi i detenuti in materia di assistenza sanitaria e socio sanitaria". A comunicarlo in una nota è l'Assessore alle politiche sociali del Comune di Reggio Calabria Lucia Anita Nucera. "È una figura importante - prosegue la nota - ancora di più nel momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Il garante svolgerà il suo incarico a titolo gratuito e presenterà una relazione  semestrale al Consiglio comunale". I termini dell' avviso pubblico per la presentazione delle candidature scadranno il prossimo 3 luglio. Tutti i dettagli sono pubblicati sul sito internet del Comune.
 
"L'istituzione del garante per la salute si inserisce nel solco tracciato dall'Amministrazione comunale a tutela dei cittadini, soprattutto dei soggetti più fragili, dei loro bisogni e delle loro necessità. A breve - prosegue l'Assessore Nucera - istituiremo anche il garante per le persone disabili. È già stata effettuata la manifestazione d'interesse e sulla base delle candidature pervenute verrà effettuata la nomina di altra figura che sarà un punto di riferimento a tutela dei diritti dei disabili. Il nostro impegno, sin dal nostro insediamento al comune, è stato sempre quello di operare per il bene dei cittadini cercando di superare le difficoltà presenti con spirito di collaborazione e di abnegazione. Il nostro obiettivo è di ridare dignità e speranza ai cittadini che meritano di vedere riconosciuti i propri diritti. Per questo, abbiamo perseguito nel nostro lavoro provando ad  andare sempre oltre agli ostacoli, consapevoli delle difficoltà che comunque dovevamo affrontare. Proseguiamo il nostro percorso nell'ottica di migliorare sempre con il supporto di tutti".
 
Sempre nella giornata di ieri, l'assessore alle Politiche sociali, ha anche comunicato che sono "al via le istanze per l'approvazione di progetti organizzativi per attività ludico/ricreative Centri estivi in strutture private". Non ci siamo mai fermati ed abbiamo continuato a lavorare per garantire tutti i servizi in questo momento di grave emergenza sanitaria. È stato un lavoro di rete che ci ha consentito di superare le difficoltà nella prospettiva di voler dare risposte certe ed immediate ai cittadini. In questa direzione, ripartiamo con i centri estivi per consentire ai più piccoli ed ai genitori di usufruirne per attività ludico/ricreative per dare loro un sostegno  e permettere ai minori di trascorrere dei momenti di serenità per cercare di ritornare piano piano alla normalità con le dovute precauzioni". Le istanze in base al DPCM del 17 maggio 2020 e alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia del 15 maggio 2020, dovranno essere trasmesse al comune di Reggio Calabria settore Welfare, all'indirizzo PEC:servizi_sociali@pec.reggiocal.it.
 
"Invito i soggetti interessati -prosegue l'assessore Nucera- a farsi avanti ed a presentare le istanze. Ringrazio il mio settore per l'impegno e la professionalità profusi. Stiamo portando avanti un lavoro di mappatura sul territorio per evidenziare le ulteriori problematiche emerse a causa del Covid 19 per le fasce più della popolazione e progettare interventi mirati.  A breve, avvieremo il bando anche per un centro per i minori dai 14 ai 17 anni che  permetterà di comprendere  una fascia delicata, e saranno attivati altri due centri nella zona sud della città per minori dai 6 ai 13 anni. Sono sempre stata convinta ed ho sempre vissuto la politica come servizio ai cittadini attraverso l'ascolto attivo, con i quali interloquire costantemente in un confronto reciproco". Si informa inoltre che le istanze trasmesse, saranno sottoposte alla valutazione dell'ASP per gli aspetti di propria competenza nel rispetto dei parametri citati nell'allegato 8 del DPCM 17 maggio 2020.
 
Sul punto, però, è stata indetta una protesta in Piazza Italia da parte dei alcuni soggetti potenzialmente destinatari di tale avviso poiché le misure indicate sono ritenute «troppo stringenti».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative