accedi | registrati | 7-7-2020

Rubinetti a secco in tanti quartieri della Città, la Comune e Questura avviano una task force per contrastare il fenomeno dei prelievi abusivi dell'acqua delle condotte comunali

Crisi idrica a Reggio? Via ai controlli sugli allacci abusivi

di Redazione Web 22/06/2020

Nei giorni scorsi, a seguito della richiesta promossa dall'ufficio tecnico del servizio idrico del comune di Reggio Calabria, si è svolta in Questura una riunione interforze per contrastare il fenomeno dei prelievi abusivi dell'acqua dalle condotte comunale. Le misure di contrasto, già avviate, consistono, essenzialmente, nell’effettuazione di mirati controlli per individuare allacci o derivazioni abusive destinate al fraudolento prelievo ed utilizzo d’acqua potabile nonché ad avversare l'impiego del vitale liquido per usi diversi dal consumo umano.

A distanza di qualche giorno dall’avvio degli interventi interforze coordinati dalla Questura, sono stati già individuati e denunciati penalmente alcuni trasgressori scoperti ad utilizzare l'acqua per l'irrigazione di coltivazioni. Tali controlli, che proseguiranno per l'intero periodo estivo, s’inseriscono nel contesto delle azioni dirette a salvaguardare la disponibilità e la distribuzione dell'acqua potabile, destinata, prevalentemente, ad uso umano.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative