accedi | registrati | 9-8-2020

Lo evidenzia un sondaggio su un campione di 700 notai. A donare con questo gesto di solidarietà sono soprattutto le donne

Testamento solidale: tra gli over 55 una volontà che cresce

di Redazione Web 09/07/2020

di Filippo Passantino* - «Nella fascia over 55, quasi 1,5 milioni di persone è intenzionato concretamente a inserire nelle ultime volontà un lascito solidale». Lo evidenzia un sondaggio su un campione di 700 notai, realizzato dal Comitato Testamento solidale in collaborazione con il Consiglio nazionale del Notariato. A donare attraverso un lascito solidale sono soprattutto le donne, in oltre il 60% dei casi, quasi 2 italiane su 3. In larga parte, il fenomeno riguarda donazioni di medie e piccole entità: in oltre il 50% dei casi, riportano i notai italiani, il valore del lascito è sotto i 20mila euro, mentre il 25% ammonta a una cifra compresa tra i 20mila e i 50mila euro. Solo una piccola fetta dei lasciti effettuati, pari all'8,5%, va oltre i 100mila euro.

«La componente 'silver' della popolazione, proprio quella più colpita dalla pandemia - dichiara Rossano Bartoli portavoce di Comitato Testamento solidale e presidente della Lega del Filo d'Oro -, potrebbe essere determinante per uscire dalla crisi economica e sociale che ne è scaturita, grazie all'elevata capacità di spesa, ma anche grazie al supporto che dà al welfare delle famiglie, laddove lo Stato e i servizi non arrivano o non sono sufficienti». Un ruolo importante hanno, in questo, a suo avviso, i lasciti solidali perché «con il diminuire delle risorse destinate al welfare - aggiunge -, crescente è l'impatto che il Terzo Settore esercita sull'economia e sulla società italiana».

Ricordando che «in anni di crisi economica e di spending review, il Terzo Settore ha erogato servizi fondamentali per le persone a livello internazionale, nazionale e locale», Bartoli ribadisce che ha agito per «la vita e la coesione sociale, offrendo servizi laddove lo Stato non riesce ad arrivare». «Un modello di responsabilità e condivisione che si fa strada anche grazie ai lasciti solidali. Nella fase dell'emergenza Covid, questa tendenza si è rafforzata e confermata».
*Agensir

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative