accedi | registrati | 6-8-2020

Una pagina tristemente nota per la storia dell'Italia: l'atto terroristico che il 2 agosto 1980 causò la morte di 85 persone

2 agosto, 40 anni fa la strage alla stazione di Bologna

di Redazione Web 02/08/2020

Ricorre oggi un triste anniversario per la storia italiana: sono passati esattamente 40 anni dalla tragica strage avvenuta nella stazione di Bologna il 2 agosto 1980 alle 10.25. Da molti considerato il più grave atto terroristico del secondo dopoguerra, causò la morte di 85 persone; oltre 200 rimasero ferite. Una catastrofe che si aggiunse ad altre susseguitesi durante la cosiddetta strategia della tensione: il 12 dicembre 1969 avvenne la strage di piazza Fontana, il 28 maggio 1974 quella di piazza della Loggia, il 4 agosto 1974 quella del treno Italicus. Tutta una serie di avvenimenti imputati al terrorismo portato avanti da alcuni militanti di estrema destra, all’interno di un contesto storico che si studia sui libri di scuola.
Come ogni anno, anche quest’anno Bologna ricorda la tragedia di quel 2 agosto, ma in modalità differente dal solito. Cerimonie e commemorazioni si svolgono nel pieno rispetto delle misure di contenimento del coronavirus; abbandonata l’idea, invece, di organizzare il tradizionale corteo che sfilava da piazza Nettuno a piazza Medaglie d’oro, considerato troppo rischioso. I cittadini, però, si possono oggi riunire nella piazza sotto il grido di giustizia e speranza nel futuro previa prenotazione avvenuta nei giorni scorsi per partecipare agli eventi organizzati. La cerimonia sarà trasmessa sui canali social del Comune di Bologna, così da permettere alle persone da ogni parte d’Italia di prendere parte, anche se solo virtualmente, all’evento simbolo di una pagina tristemente nota del nostro Paese, per cui tutt’oggi i familiari delle vittime e le istituzioni chiedono piena verità per fare chiarezza su delle domande rimaste ancora senza risposta.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative