accedi | registrati | 8-8-2020

«Pubblicare la manifestazione d’interesse il 23 luglio per la stagione estiva equivale a pubblicare l’avviso per i mercatini natalizi a Carnevale»

Sasha Sorgonà sul Lido Comunale: «ogni scherzo vale»

di Redazione Web 29/07/2020

«Il comune di Reggio Calabria ha reso noto che sul sito www.reggiocal.it è on-line l'avviso finalizzato a ricevere manifestazioni d'interesse per la concessione temporanea degli spazi e dei servizi relativi per la stagione balneare 2020 del Lido Comunale "G. Zerbi". Avviso pubblicato da parte dell’amministrazione comunale il 23 di luglio. Verrebbe da pensare ad un pesce d’aprile fuori tempo massimo ma purtroppo si tratta della realtà», dichiara Sasha Sorgonà, ideatore del Comitato ‘Spinoza’.

«Da quanti anni si perpetua una triste situazione di degrado nel nostro Lido Comunale? Credo che nessuno riesca a ricordarlo con certezza. Quello che dovrebbe essere il gioiello del centro di Reggio Calabria, biglietto da visita pronto ad accogliere turisti dal resto d’Italia e del mondo, è invece un luogo abbandonato a se stesso».

«Pubblicare la manifestazione d’interesse il 23 luglio per la stagione estiva - sottolinea il Presidente dei Giovani di ConfCommercio Rc - equivale a pubblicare l’avviso per i mercatini natalizi a Carnevale, quando “ogni scherzo vale”. In questo caso invece nessuno scherzo ma solo una miopia amministrativa che fa a pugni con le bellezze della nostra città. Bellezze che storicamente non riusciamo a valorizzare se non in minima parte».

«Quale ‘interesse’ -le parole di Sorgonà- si può manifestare nel rilevare concessione e servizi a stagione abbondantemente iniziata? Quale ‘interesse’ si può manifestare nel rilevare concessioni e servizi di un Lido ridotto ormai a brandelli, lontano parente della struttura che accoglieva reggini e turisti in luogo accogliente e sicuro? Senza dimenticare che anche l’ultima classificazione delle acque di balneazione prodotta da Arpacal per la stagione 2020 segnala come ‘scarsa’ la qualità del mare del Lido Comunale di Reggio Calabria».

«Invece che sopravvivere a stento, trascinandosi faticosamente anno dopo anno, il Lido Comunale dovrebbe rinascere dalle proprie ceneri come fosse un Araba Fenice. Immagino quel luogo come l’epicentro del turismo balneare reggino, con turisti provenienti da ogni parte del mondo. Cabine vere (e non le attuali baracche) ad ospitare reggini, servizi di qualità e strutture ricettive a incorniciare il Lido, impreziosito da un mare ‘Bandiera Blu’. Questo deve essere il Lido di domani, per tramutare il sogno in realtà dobbiamo iniziare a costruirlo da oggi».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative