accedi | registrati | 22-9-2020

L'impegno della Pro Loco Reggio Sud in questi anni ed un appello a quanti andranno per un gita fuori porta a Ferragosto

Quando l’associazionismo da il buon esempio alla comunità

di Redazione Web 14/08/2020

Siamo nati nel 2011 e da allora che ci impegniamo per migliorare la vivibilità dei nostri territori, per tutelarli, salvaguardarli, ripulirli e nello stesso tempo promuoverli, valorizzarli, organizzando eventi culturali, ambientali, mantenendo su di essi un faro sempre acceso, sia nel segnalare le criticità, affinchè vengano poi risolte da chi di competenza, sia nel promuovere le bellezze ed unicità dei luoghi numerose in Calabria ed in particolare a Reggio Calabria. Madre natura ci ha donato questa ricchezza ma le malsane abitudini di inciviltà e cattiva gestione amministrativa le stanno distruggendo.

La mission Pro Loco è questa: “essere dei buon padri di famiglia”, dare l’esempio trattando l’ambiente come casa propria perché, la strada, le piazze, i giardini, le strutture pubbliche…..tutto è casa nostra. Partendo da questa filosofia che è radicata nel nostro pensiero e si concretizza nel nostro agire, ci adoperiamo a creare sinergie fra gli enti, sempre convinti che uniti si può e si deve far tanto e poi veniamo ripetutamente per anni traditi da inefficienze amministrative che portano la popolazione a disinteressarsi dei problemi rendendola indolente, poco attenta a tutto ciò che è pubblico, poiché il pubblico lascia a desiderare, disattendendo l’ordinarietà. La costante e continua opera di pulizia dei luoghi è una delle criticità più elevate che crea malcontento e sfiducia in tutti quei cittadini che pagano le tasse e pretendono i servizi. Al singolo cittadino poco importa delle scaramucce politiche che ricadono poi su tutta la città, egli ha bisogno di vedere soddisfatti i propri diritti garantendo di conseguenza i propri doveri, esortazione sempre voluta negli anni dalla Pro Loco. Come è vero che il comune deve garantire dei servizi fondamentali ed essenziali per vivere bene, così deve comportarsi il cittadino senza sporcare perché nessuno è autorizzato a sporcare ulteriormente laddove vede sporco.

Ecco che entriamo in campo noi, la parte buona dell’associazionismo, coloro che credono comunque nello Stato e si comportano come “cittadini modello”, sostituendosi alle amministrazioni. Numerosi sono gli esempi: Il 2 luglio abbiamo pulito personalmente con i soci un tratto di strada che impediva anche la libera circolazione lungo la via Nazionale Bocale I, nella stessa via sorge una piazzetta (da noi curata da sempre negli anni) con delle fontanelle alle quali abbiamo messo i rubinetti e sistemato le tubature affinchè si potesse usufruire dell’acqua come servizio pubblico; successivamente, per porre rimedio all’accumulo dei rifiuti presenti sempre nella stessa strada, abbiamo acquistato dei bustoni trasparenti per smaltire la spazzatura prendendocene poi carico smaltendoli con il porta a porta.

Ciò ci è sembrato l’unico modo celere per eliminare la spazzatura dalla strada dopo le ripetute segnalazioni dei cittadini durate oltre un mese, oltretutto la situazione stava degenerando creando una vera discarica a lato di tante abitazioni e diventando nel contempo territorio fertile per i topi che passeggiavano indisturbati davanti ogni uscio, con la successiva conseguenza di generare gravi condizioni di pericolo alla salute pubblica, inutile ribadire che le segnalazioni dei cittadini sono state da noi prontamente riportate alle amministrazioni e regolarmente disattese dalle stesse con un totale ed incomprensibile silenzio. Nonostante ciò è così che per anni con tanto amore, costanza e passione andiamo avanti per migliorare tutto ciò che ci circonda, sostituendoci a volte anche alle amministrazioni in dei progetti di riqualificazione e rigenerazioni da noi proposti Esempio concreto è la realizzazione della staccionata a Punta Pellaro da noi costruita in meno di un anno. Punta Pellaro era un’area degradata ed oggi con il nostro costante e continuo essere sentinelle del luogo, ha cambiato volto riportando ordine urbano ma soprattutto tutelando la flora e la fauna esistente che trova spazio libero per potersi riprodurre. Questi sono i motivi che ci inducono a continuare a segnalare sempre le criticità, a denunciare gli incivili colti in fragranza di reato e i vandali che distruggono i beni comuni. La staccionata è un esempio di opera realizzata dalla nostra associazione con la logica del crowfunding, con il passa parola per la raccolta fondi in loco.

È stato proprio il contributo economico dei singoli cittadini locali ma anche degli amanti ed affezionati figli dei nostri luoghi, che pur non risedendo più qui perché partiti altrove per cercare lavoro, continuano ad amare in maniera incondizionata la nostra terra. Siamo stati anche supportati dagli operatori commerciali e balneari del luogo sempre al nostro fianco, che vorrebbero anch’essi vedere rivalutata un’area che è un volano di sviluppo, dal grande potenziale turistico, sportivo, ambientale. In questa nostra grande avventura abbiamo anche coinvolto l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, poiché questo ente tutela e promuove la biodiversità. Tutti assieme abbiamo dato dimostrazione che la sinergia è fondamentale per ottenere risultati. Il nostro essere “buoni padri di famiglia e cittadini modello” da un contributo alle forze dell’ordine, al quali segnaliamo tutti gli atti di vandalismo, non ultimo quello del 07 agosto, che ha danneggiato la staccionata, prontamente ripristinata in giornata e ridanneggiata il giorno successivo e ad oggi risistemata. Denunciamo e continueremo a denunciare, rimanendo le sentinelle del territorio. I vandali distruggono e noi ricostruiamo, nessuno può fermare il bene, nemmeno cercando di svilirci. Ognuno deve essere portatore di buon esempio solo così potremo cambiare le sorti della nostra amata e tanto bistrattata terra di Calabria. Concludiamo dicendo che domani e ferragosto per cui dopo aver festeggiato in spiaggia o in montagna o in un qualsiasi altro luogo pubblico….mi raccomando i rifiuti non lasciateli in giro inquinando il nostro ambiente!!!!!!!!!

Concetta Romeo – Presidente Pro Loco Reggio Sud

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative