accedi | registrati | 17-12-2018

Il monito del parroco, don Scordio:

Isola Capo Rizzuto, rubate ostie consacrate

di Redazione Web 15/02/2017

Un furto sacrilego è stato compiuto nella chiesa di San Rocco a Isola Capo Rizzuto. A renderlo noto è stato il parroco di Isola Don Edoardo Scordio in una nota della Misericordia, evidenziando che, "stranamente, sono stati prelevati soltanto il calice sacro, le chiavi del tabernacolo e l'eucarestia consacrate".
"Cosa c'è dietro?", si è chiesta la Misericordia definendo il fatto "preoccupante e, soprattutto, inquietante". "Potrebbe trattarsi di semplice ragazzata - prosegue la nota - oppure, ipotesi ben più preoccupante, satanismo". I ladri sono entrati dalla finestra del bagno e da qui in sacrestia. Dopo avere rubato l'eucarestia - circa un centinaio di ostie consacrate - i ladri hanno chiuso a chiave il tabernacolo portandole via. "Un fatto gravissimo - ha detto don Scordio - che apre a scenari allarmanti. Sono episodi che lasciano presagire la presenza di gruppi satanici". Il fatto è stato denunciato ai carabinieri e all'arcivescovo di Crotone Domenico Graziani.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2017 © avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative