accedi | registrati | 29-9-2020

Avviato l'iter amministrativo della Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria, c'è l'ok del sindaco Falcomatà.

Cataforio avrà una piazza intitolata a don Santo Franco

di Redazione Web 15/09/2020

La comunità di Cataforio avrà una piazza intitolata a don Santo Franco. Avviato l'iter amministrativo, c'è l'ok del sindaco Falcomatà.

Così il borgo pre-aspromontano vicino alla Città si è impegnato a ricordare il sacerdote, originario di San Giovanni di Pellaro dove nacque il 10 novembre 1922, che si è contraddistinto come pastore di Cataforio per ben 40 anni dal 1956 al 1996.

Ad inoltrare la richiesta all'Amministrazione Comunale di Reggio Calabria è stato l'attuale parroco di Cataforio e San Salvatore, don Davide Imeneo: «Si tratta di un giusto riconoscimento ad una persona che ha dato la sua vita per Cataforio e che ha servito, negli ultimi anni del suo mandato, anche la comunità di San Salvatore. Don Santo Franco è una persona amata e ricordata da tutti con grande affetto, non c'è persona di Cataforio che non ne conservi un ricordo affettuoso, un aneddoto, una foto. Ha segnato la storia di Cataforio».

Don Santo Franco ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale per imposizioni delle mani di monsignor Antonio Lanza nel lontano 29 giugno 1946. Con spirito paolino, proprio del suo ministero sacerdotale e della diocesi reggina fondata dall'Apostolo di Tarso, è stato custode della fede delle Comunità che gli sono state affidate.

Il primo incarico pastorale, dal novembre del 1946 al febbraio del 1948 è stato a San Pantaleone, nel cuore dell'area grecanica; sucessivamente è stato trasferito nella vicina San Lorenzo Marina fino al dicembre 1956. Proprio il 15 di quel mese iniziò il suo cammino accanto alla Comunità di Cataforio a cui si aggiunse, dal novembre 1975 anche l'incario di vicario economia del Santissimo Salvatore in Cataforio.

Il sacerdote pellarese unì alla presenza costante in parrocchia, anche l'insegnamento di religione cattolica nelle scuole pubbliche, dal 1961 al 1996. Don Santo Franco è tornato alla casa del Padre nove anni fa, esattamente il 3 ottobre 2011.

Il sindaco Giuseppe Falcomatà, accogliendo positivamente l'istruttoria inoltrata agli uffici competenti da don Davide Imeneo, ha voluto esprimere la propria «condivisione per la proposta di assoluto sociale» specificando come la Commissione Toponomastica, presieduta dal professor Giuseppe Cantarella, è già a lavoro «per le opportune valutazioni e l'avvio dell'iter amministrativo ai fini dell'intitolazione».



In foto: 21 dicembre 1988, don Santo Franco interviene al termine della recita scolastica della classe III Media che si è svolta nei locali dell'asilo parrocchiale. 

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative