accedi | registrati | 25-11-2020

Prova maiuscola di Gilbert e Fabi, ma non bastano per salvare i neroarancio

Viola, settima sconfitta consecutiva; con Rieti non basta Gilbert

di Federico Minniti 20/02/2017

Rieti vince, 104 a 96 contro la Viola Reggio Calabria, è mette una sera ipoteca sulla salvezza nel girone Ovest della serie A2 di pallacanestro italiana.
Una vittoria frutto della solidità della squadra di coach Nunzi che - classifica alla mano - può iniziare a guardare con un sospiro di sollievo verso i bassifondi del ranking in cui annaspa la Viola, alla settima sconfitta consecutiva, dopo l'involuzione di gennaio, aggrappata alle sconfitte di Agropoli e Scafati per disputare gli spareggi per la permanenza in A2.
Le vittorie di Ferentino ed Eurobasket Roma, prossima avversaria dei neroarancio, delimitano (di molto) le restanti 8 gare di regular season. A Caroti e compagni serve un miracolo per raggiungere una salvezza diretta che - prima del basket mercato - sembrava alla portata.
Queste le considerazioni: domenica al PalaCalafiore si gioca l'ennesima "finale", al netto che arrivare alla pausa - l'ultima del torneo prima del rush finale - con otto sconfitte sul gruppone sarebbe un record difficile da sopportare per gli appassionati della palla a spicchi.
Contro Rieti si è vista la "solita" Viola. Il tracollo è arrivato preso, al secondo periodo con un parziale di 31-15. Vero è che c'è stata una veemente reazione al rientro dagli spogliatoio con gli ultimi due quarti vinti dai neroarancio (notevole il terzo periodo con un 17-28).
Tra le note positive la prestazione dell'ultimo arrivato Gilbert, 31 punti per lui a referto con 5/8 da tre punti. Bene anche capitan Fabi, che sembra finalmente recuperato, 25 punti col 55%. Menzione particolare per Patrick Baldassarre che ha limitato Sims, pivot di Rieti, a 10 punti, ben al di sotto delle sue medie stagionali. A questi va aggiunto il "solito" contributo di Lorenzo Caroti.
Male, anzi malissimo Alan Voskuil che - assieme ad Antonio Paternoster - rischia di salutare Reggio Calabria in caso di sconfitta nel prossimo turno con l'Eurobasket Roma. Laganà in campo solo 4 minuti è la fotografia di un mercato poco illuminato. Manca ancora un lungo italiano e le partite si fanno sempre di meno.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative