accedi | registrati | 22-10-2020

L’inviato di Avvenire si racconta in una bella intervista con il padrone di casa, fresco del Premiolino, prestigioso riconoscimento riservato ai mass media

Nello Scavo (Avvenire) ospite di Fabio Fazio a 'Che Tempo che Fa'

di Redazione Web 29/09/2020

Nello Scavo ospite di Fabio Fazio nella puntata di domenica 27 settembre, di Che Tempo Che Fa. Il giornalista e l’inviato di Avvenire si racconta in una bella intervista con il padrone di casa, fresco del Premiolino, prestigioso riconoscimento riservato ai mass media. Nello Scavo, insieme a Guy Chiappaventi e Flavia Filippi, Paolo Condò, Michele Masneri, Simona Ravizza e Will Media è tra i vincitori di questa edizione. Sempre attento e puntuale nel raccontare le drammatiche dinamiche riguardanti i migranti nel Mediterraneo, Nello Scavo rivive e discute con Fabio Fazio di alcuni dei suoi scoop riguardanti i respingimenti avvenuti a largo delle coste europee. Tematiche molto care al conduttore di Raitre, che ha sempre dimostrato una certa sensibilità sul tema. Nell’intervista si parlerà, molto probabilmente, anche delle minacce ricevute da un trafficante libico che hanno costretto il giornalista a vivere sotto scorta.
 
Nello Scavo è uno degli ospiti più importanti di questa puntata di Che Tempo Che Fa. Per Fabio Fazio è l’occasione di intervistare uno dei giornalisti più coraggiosi degli ultimi anni. Il reporter di Avvenire è uno dei più stimati nell’ambiente, soprattutto per le sue inchiesta sulla rotta migratoria dalla Libia e sui legami tra il governo maltese e la Guardia Costiera di Tripoli sui respingimenti in mare. Temi molto delicati che Nello Scavo ha sempre affrontato con grande coraggio, rendendo pubblici numerosi documenti in cui si attestava il coinvolgimento delle autorità maltesi nei respingimenti di migranti. Chiara Beria, presidente della giuria del Premiolino, ha così voluto premiare Nello Scavo in questa edizione, evidenziando il suo lavoro eccellente di cronista: “In giorni così difficili per il nostro Paese e con il mondo della stampa in profonda crisi, la giuria del Premiolino ha voluto confermare quella scelta di 60 anni fa segnalando il lavoro di eccellenti e indipendenti cronisti”.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative