accedi | registrati | 1-12-2020

Messinese di nascita, città in cui ha mosso i primi passi da sacerdote e vescovo, ma reggino d'adozione

Monsignor Mondello festeggia ottantatré primavere

di Redazione Web 21/10/2020

Monsignor Vittorio Luigi Mondello festeggia ottantatré primavere. L'arcivescovo emerito di Reggio Calabria - Bova è nato il 21 ottobre 1937. È nato a Messina, dove ha posso i primi passi da sacerdote e vescovo, ma vive, ormai, sulla sponda calabrese dello Stretto da trent'anni: il suo arrivo nel 1990.
La biografia. Nato a Messina il 21 ottobre 1937. Ha compiuto gli studi umanistici presso il Seminario di Messina, quelli teologici, per un anno, presso la facoltà Teologica dell’Italia Meridionale a Napoli, Sezione S. Luigi in Posillipo, completando poi la sua preparazione alla Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito il Dottorato in Teologia. È stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1960.
Prima di essere chiamato al ministero episcopale, ha ricoperto i seguenti incarichi: docente di Ecclesiologia all’Istituto Teologico S. Tommaso di Messina; insegnante di Religione presso il Liceo La Farina; Assistente diocesano della Gioventù Italiana di Azione Cattolica; Rettore della Chiesa di S. Giovanni Decollato e animatore dell’omonima Confraternita; segretario della Cassa Diocesana e aiutante dell’amministratore della Mensa Arcivescovile; segretario del Consiglio Presbiterale; Canonico del Capitolo della Cattedrale Archimandritale del SS.mo Salvatore a Messina.
Il 10 dicembre 1977 è stato eletto alla Sede titolare Vesccovile di Carcabia, con deputazione di Ausiliare per l’Arcidiocesi di Messina-Lipari-S.Lucia del Mela, ricevendo la consacrazione episcopale il 21 gennaio 1978. Nel 1983 è stato nominato Vescovo della Diocesi di Caltagirone. Dal 1990 al 2013 è stato Arcivescovo Metropolita di Reggio Calabria Bova. Il 13 luglio il Santo Padre Francesco ha accolto le sue dimissioni, presentate per limiti di età, e lo ha nominato Amminastratore Apostolico di Reggio Calabria – Bova fino alla presa di possesso canonico del suo successore, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, avvenuta il 9 settembre 2013. È stato membro della Commissione della CEI per la Dottrina della Fede, l’Annuncio e la Catechesi. Dal 2003 al 2013 è stato Presidente della Conferenza Episcopale Calabra e membro del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana.
L'ultima intervista. L'occasione furono i sessantesimo anniversario di sacerdozio, lo scorso 21 giugno. Parlando della sua esperienza episcopale, monsignor Mondello ha voluto raccontare la sua testimonianza di vescovo "dello Stretto": Sono nato a Messina, ho fatto il sacerdote per 17 anni e mezzo lì: non posso non dirmi innamorato di quella diocesi. Un amore che, però, devo condividere con l’arcidiocesi di Reggio Calabria: per 23 anni sono stato vescovo amato dai fedeli. La Chiesa reggina rimane la mia sposa. Il ricordo più caro è legato alla capacità di tanti laici che hanno saputo dare il loro impegno e con vera fede alla Chiesa reggina.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2020 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative