accedi | registrati | 3-3-2021

Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, in uscita come ogni domenica all'interno di Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani

Domenica in edicola. Vaccino, testimonianze a confronto

di Redazione Web 16/01/2021

Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, in uscita come ogni domenica all'interno di Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. L'apertura di questo numero è dedicata alla campagna vaccinale iniziata da qualche settimana: vi porteremo la testimonianza di un medico che si è sottoposto alla somministrazione del vaccino anti-Covid. Tanti i temi affrontati: in particolare, vi consigliamo la lettura del reportage dalla Comunità terapeutica di Sant'Alessio in Aspromonte. Un viaggio allo scoperta dell'attività di riabilitazione svolta da giovani (e non) che sono caduti nella trappola della tossicodipendenza.
 
Rispetto alla vita ecclesiale, poi, non mancano le riflessioni sui percorsi di evangelizzazione da avviare sul territorio, specialmente coi più giovani. Ma anche la solidarietà a don Tonino Saraco, rettore del Santuario di Polsi, destinario di pesanti offese. La politica, poi, prova a "ridisegnarsi" in vista delle elezioni regionali: tra i nomi ad effetto, spuntano quelli di Luigi De Magistris e Antonio Marziale.
 
Nelle altre pagine. Cultura, si torna sulle orme dei monaci basiliani nella Valle del Tuccio tra i resti dei vecchi monasteri che portano al primo insediamento dei frati cappuccini sulla collina di Reggio. La storia di San Giorgio venerato dai popoli di tutto il Mediterraneo al centro di un nuovo appassionante libro. Focus, poi, sull’immigrazione e il modo di raccontarla ai giorni nostri. L’esperienza tutta reggina di Immezcla che da anni racconta le storie, i fatti, i volti delle persone oltre i freddi numeri di una cronaca troppo lontana dalla realtà.
 
Il punto di vista dei genitori sulla scelta della scuola che frequenteranno i propri figli. Gennaio è il mese dell’orientamento e abbiamo cercato di capire cosa ne pensano mamma e papà, che insieme a bambini e ragazzi vivono la realtà scolastica reggina ai tempi del Covid-19. In riferimento al sistema educativo, tanti sono i dubbi e le preoccupazioni derivanti anche e soprattutto dalla pandemia in atto. In tutto ciò, si pone l’interrogativo, da parte dei docenti, su come migliorare e gestire le nuove metodologie di didattica, e da parte della Cei arrivano le linee guida a favore dell’insegnamento della religione cattolica a scuola.
L’Azione Cattolica ricorda don Lillo Spinelli, esempio di sacerdote e parroco, testimone di fede e padre spirituale di tanti laici della diocesi reggina-bovese. Una realtà diocesana in cui si continua a parlare di cultura e dialogo interreligioso attraverso nuove iniziative ed incontri organizzati dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose e che, insieme al vescovo monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, si stringe nel cordoglio per la scomparsa della madre del Vicario generale, monsignor Sasà Santoro.

Le feste natalizie hanno portato aria di gioia e speranza anche nelle corsie dell’ospedale di Reggio Calabria. Tra i doni dell’Associazione volontariato ospedaliero e le iniziative benefiche volute dall’ufficio del Garante metropolitano per l’infanzia e l’adolescenza, si è provveduto ad allietare gli animi dei piccoli ricoverati. Anche loro stanno subendo il momento complicato della pandemia da Covid-19, che sta cambiando non solo la realtà sociale, ma anche quella ecclesiale: in vista del mercoledì delle ceneri, cambia il rito per arginare il rischio contagio.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative