accedi | registrati | 26-2-2021

Per un sostegno psicofisico a distanza dedicato a tutte le neo-mamme e promosso dall’Ente di Terzo settore Opes Italia e dall’associazione Salvamamme

Coronavirus, al via lo sportello online «Ascolto mamme»

di Daniele Rocchi 30/01/2021

Al via “Ascolto mamme”, lo sportello gratuito di sostegno psicofisico a distanza dedicato a tutte le neo-mamme e promosso dall’Ente di Terzo settore Opes Italia e dall’associazione Salvamamme. Lo sportello rientra nel Programma rmergenza Covid, finanziato dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, e nasce, si legge in un comunicato, con «l’obiettivo di favorire una relazione sana con il neonato supportando allo stesso tempo la neo-mamma in questo percorso. Un team di psicologi e psicoterapeuti valuterà la condizione di ogni donna e interverrà, dove necessario, proponendo un sostegno psicologico ed economico: per chi si trova in difficoltà, infatti, sarà offerta anche una box personalizzata con beni di prima necessità per il bambino tra i quali pannolini, latte, prodotti per l’igiene, abiti, carrozzina, culla o seggiolone. La nascita di un figlio è uno dei momenti più belli nella vita di ogni donna, ma allo stesso tempo può diventare la fonte di un forte stress psico-fisico causato dai repentini cambiamenti. Gioia alternata a tristezza, serenità e sensazione di inadeguatezza, si mixano continuamente e rischiano di disorientare o di infondere insicurezza in molte donne», spiega Maria Grazia Passeri, presidente di Salvamamme. Una situazione, spiegano da Opes, «accentuata ancora di più in questo momento particolarmente buio causato dalla pandemia e da tutte le sue conseguenze: la paura dei contatti interpersonali, le restrizioni, l’isolamento».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative