accedi | registrati | 28-2-2021

Sono stati condannati entrambi a 30 anni, dal tribunale di Alessandria, Giovanni Vincenti, e la moglie Antonella Patrucco

Morte Nino Candido, la sentenza: 30 anni di carcere ai Vincenti

di Redazione Web 08/02/2021

Sono stati condannati entrambi a 30 anni, dal tribunale di Alessandria, Giovanni Vincenti, e la moglie Antonella Patrucco, accusati di omicidio plurimo aggravato per lo scoppio nel cascinale di Quargnento (Alessandria) che, tra il 4 e il 5 novembre 2019, causò la morte di tre vigili del fuoco, Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonino Candido. Accolta quindi la richiesta del pm Enrico Cieri.

"Con tre morti e famiglie straziate non si può essere soddisfatti. Diciamo che la Corte ha raccolto in pierò le nostre indicazioni però il danno per queste famiglie, per queste mamme e queste mogli rimane tutto". Così il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri, commenta la sentenza di condanna a 30 anni per i coniugi Vincenti. Nella sua requisitoria Cieri aveva chiesto una condanna a 30 anni con il riconoscimento delle attenuanti. Giovanni Vincenti e Antonella Patrucco oltre alla condanna a 30 anni sono stati interdetti a vita dai pubblici uffici e al pagamento di provvisionali ai familiari delle vittime.

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative