accedi | registrati | 13-4-2021

La proposta del sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà

Posti riservati nei concorsi pubblici alle donne che denunciano

di Redazione Web 25/11/2016

«Prevedere nei concorsi pubblici una quota riservata per le donne vittime di violenza che denunciano i loro aguzzini». É la proposta lanciata dal Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà nell’ambito delle celebrazioni per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. «A Reggio Calabria abbiamo scelto di riservare una quota nella selezione per gli operatori delle nuove società comunali alle vittime della ‘ndrangheta. Ritengo sia un segno di civiltà fare qualcosa di simile anche per le donne vittime di violenza. Anche perché spesso le due cose purtroppo coincidono. La triste vicenda del branco di Melito Porto Salvo ha dimostrato quanto la mentalità ‘ndranghetista celi in realtà una volgare attitudine machista che si esprime spesso attraverso la violenza, dentro e fuori le mura di casa. Purtroppo il confine tra “onore” e “orrore” in questi casi è davvero sottile. Ritengo un dovere per le istituzioni dare un segnale forte e concreto su questo tema. Chiederemo che la proposta di riservare una quota nei concorsi pubblici alle donne vittime di violenza venga valutata dalle massime istituzioni nazionali. È un obiettivo di civiltà al quale nessuno può sottrarsi».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative