accedi | registrati | 13-4-2021

La sua auto distrutta dalle fiamme nella notte. Da diversi anni è impegnato in operazioni umanitarie verso i profughi in Grecia

La vicinanza del Consorzio Macramè a Enzo Infantino

di Redazione Web 30/10/2020

«Mi sono battuto per tutta la vita per il riscatto delle classi subalterne, per i diritti dei popoli oppressi e degli esseri umani che fuggono da contesti di guerra e miseria. Ho difeso la mia terra dal cancro mafioso, dal malaffare e dalle ingiustizie, ed operato per ricordare vittime delle cosche come Rossella Casini. Ai criminali che sono abituati ad agire nel buio della notte rispondo con spirito sereno: non mi avete fatto niente».

Sono le parole di Enzo Infantino affidate ai social, cui immediata è arrivata la solidarietà del Consorzio Macramè: «Abbiamo appena appreso del gravissimo atto ai danni dell'auto di Enzo Infantino che, questa notte, è stata incendiata. Si tratta di un'azione criminale inaccettabile che condanniamo categoricamente. Manifestiamo la nostra solidarietà e la nostra vicinanza a Enzo Infantino, persona da sempre impegnata a tutela dei diritti umani universali e costituzionali, volontario internazionale in Libano, Palestina e nei campi profughi in Grecia, schierato da sempre a fianco delle persone più fragili e oppresse, per la salvaguardia dei diritti di migranti e lavoratori. Il tentativo di intimorire e minacciare Enzo Infantino sappiamo già che non troverà spazio, semmai rafforzerà il suo impegno e rinnoverà il nostro. Insieme, con maggiore ostinazione, continueremo ad agire per il riscatto e la libertà della nostra terra, per i diritti, per l'uguaglianza, per la giustizia sociale». 

Aggiornamento:
La Strada e Riabitare Reggio con Saverio Pazzano esprimono la propria più sentita solidarietà ad Enzo Infantino di fronte all’atto intimidatorio di cui è stato vittima nelle scorse ore. «Siamo certi che il vigliacco gesto criminale non arresterà di una virgola l’impegno attivo di Infantino nel contrasto alle mafie, nella difesa degli ultimi, nella vocazione umanitaria. Ci collochiamo, oggi più che mai, sotto il segno dei suoi stessi ideali, dello slancio operoso che lo ha portato a spendersi generosamente nel campo del volontariato e della tutela dei diritti degli ultimi, in contesti contrassegnati da conflitti, miserie ed ingiustizie».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative