accedi | registrati | 23-1-2021

Lo sciopero dei liberi professionisti: "Abbiamo bisogno di semplificazioni e di abolizione di enti inutili, nonché di investimenti nel mondo del lavoro"

Ingegneri e architetti reggini in piazza venerdì a Catanzaro

di Redazione Web 16/12/2020

Una delegazione di Inarsind, Associazione Sindacale Ingegneri e Architetti Liberi Professionisti della Provincia di Reggio Calabria, sarà presente venerdì 18 dicembre alle 10 alla manifestazione che si terrà nella piazza antistante la Cittadella Regionale a Catanzaro, per dire “no” alle lungaggini della burocrazia e all’inefficienza amministrativa che caratterizza il sistema lavorativo regionale.

«La Regione – scrivono il Presidente Arch. Sergio Movilia e il Segretario Dott. Pasquale Pizzimenti - fermi la crescita della burocrazia, questo mostro ci ha divorato.  Abbiamo bisogno di semplificazioni e di abolizione di enti inutili, nonché di investimenti nel mondo del lavoro».

Cosa serve? «Una politica sostenibile e di innovazione di ampio respiro, con una visione future e futuribile, in cui le professioni siano interlocutore imprescindibile della Regione per la semplificazione dei rispettivi sistemi di regole. Dobbiamo agire, dobbiamo farlo soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo a livello mondiale, per non restare indietro e per non accrescere il divario, già notevole, all’interno di uno stesso Pese che oggi viaggia a due velocità».

«Per questo – aggiungono i professionisti – venerdì saremo in piazza, insieme ad altri nostri colleghi, per far sentire la nostra voce e per sensibilizzare l’opinione pubblica su una questione di vitale importanza per tutti».

Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative