accedi | registrati | 11-4-2021

Il racconto di venticinque anni di vita comunitaria insieme alla famiglia del Santuario di San Paolo alla Rotonda, "tra gioia e dolore, tra fatica e speranza"

Parroco da 25 anni, don Giacomo D'Anna presenta il nuovo libro

di Tatiana Muraca 21/12/2020

Venticinque anni di parrocato: dal 28 giugno 1995 al 28 giugno 2020. Quello di don Giacomo D’Anna, nella parrocchia di San Paolo alla Rotonda di Reggio Calabria, è stato ed è un cammino di fede e un’esperienza comunitaria che celebra nel suo nuovo libro “Insieme nel tempo per essere Chiesa. Il racconto di venticinque anni di vita comunitaria”. La presentazione del volume avverrà il prossimo 23 dicembre, in tono sommesso data l’emergenza sanitaria in atto: è prevista, infatti, per le 19 una diretta streaming sulla pagina Facebook della parrocchia di San Paolo alla Rotonda e su quella di don Giacomo D’Anna.
È proprio il sacerdote reggino a parlarci di questa sua nuova fatica, che racchiude una parte della sua vita tutta dedicata alla famiglia parrocchiale e alla Chiesa. «Venticinque anni di gioia e di dolore, di fatica e di speranza, di impegno e di negligenza, di entusiasmi e di ritardi, di generosità e di infedeltà, che comunque ci hanno consentito di vivere insieme una stagione bellissima, dove certamente le difficoltà e contrarietà non sono mancate, ma sulla bilancia il piatto pende, senza alcun dubbio, dalle parte delle cose buone e positive che insieme siamo riusciti a realizzare». Sono le parole di don Giacomo D’Anna, il quale tramite questa sua ennesima pubblicazione ha voluto rendere onore alla potenza di quello che lui chiama il “Pastore Bello”, che continuamente si prende cura del suo gregge.
“Insieme nel tempo per essere Chiesa” nasce anche dall’esperienza del recente lockdown. Si parla, tra le altre cose, della pastorale al tempo del Coronavirus. Il libro si divide essenzialmente in quattro parti: nella prima, don Giacomo ha voluto raccontare la sua storia di giovane prete che appena trentenne diventa, per volontà dell’arcivescovo del tempo monsignor Vittorio Mondello, la guida pastorale di «una delle comunità più belle, prestigiose e importanti della nostra arcidiocesi». Tra i suoi successi, si possono annoverare la realizzazione dell’Auditorium Parrocchiale Mons. Francesco Gangemi o della Residenza Estiva “Oasi San Paolo” a Gambarie d’Aspromonte.
La seconda parte, invece, si sofferma essenzialmente sulla vita parrocchiale del San Paolo: vengono ripresi i moltissimi eventi, celebrazioni, iniziative e attività pastorali che hanno lasciato il segno nella comunità, contribuendo alla sua crescita umana e spirituale. La devozione alla statua di San Paolo, la Consacrazione della chiesa e la sua erezione a Santuario del 2006, sono solo alcune delle reminiscenze storiche presenti all’interno di questa parte del libro, in cui vengono annoverati altresì gli strumenti mediatici della parrocchia, le gite e i viaggi, e le altre pubblicazioni ad opera di don Giacomo D’Anna nel corso degli anni.
Il sacerdote reggino continua ancora il suo racconto parlando nella terza parte del libro, dei quindici gruppi, movimenti ed associazioni che vivono e operano da tempo in parrocchia. «Pensando ad essi mi piace pensare alla tecnica dei mosaici, così diffusi e presenti all’interno della nostra artistica chiesa. Ogni mosaico è composta da numerosi tasselli tutti diversi per misura e coloro, ma tutti preziosi, e direi indispensabili, per completare l’immagine che sono chiamati a descrivere».
E infine, la quarta e ultima parte è dedicata a quelli che don Giacomo definisce i «testimoni pilastri della Chiesa, come il mio predecessore, monsignor Francesco Gangemi, storico parroco del San Paolo, e altri che hanno fatto la storia della parrocchia o comunque hanno contributo, con la loro luminosa testimonianza di vita, a presentare il volto veramente bello e sereno, oltre che cristiano ed evangelico, dell’intera comunità della Rotonda».
L’augurio di don Giacomo è che questa nuova pubblicazione possa essere d’aiuto a conservare viva la memoria di tanti momenti e occasioni di grazia, ma soprattutto «per crescere nella fede, nella speranza e nella carità, per continuare a vivere nell’impegno concreto e fattivo, gioioso e crescente, di servire Dio e i fratelli, nella santa Chiesa di Dio, presente e operante anche nella nostra comunità parrocchiale ». Non per niente alcune delle parole chiave del volume sono “insieme”, “memoria” e “accoglienza”.
BIOGRAFIA
Giacomo D'Anna sacerdote e giornalista è nato a Reggio Calabria 56 anni fa ed è parroco del Santuario San Paolo alla Rotonda della città metropolitana. Ha studiato presso lo Studio Teologico "San Pio X" di Catanzaro e si è specializzato in Teologia Dogmatica con indirizzo Ecclesiologico presso la Pontifica Università Lateranense di Roma. Ha ricoperto numerosi incarichi all'interno dell'Arcidiocesi Reggina-Bovese, tra i quali quello di Segretario Arcivescovile, Vice-Cancelliere, Vicario Zonale della Forania di Reggio Centro, Assistente Diocesano dell'Azione Cattolica, Direttore dell'Apostolato della Preghiera, etc. Cappellano della Casa Circondariale di Reggio Calabria dal 2004 al 2018. E' docente di Ecclesiologia e Teologia del Laicato presso lo Studio Teologico "Pio XI" e l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "Mons. V. Zoccali" di Reggio Calabria. È inoltre Direttore del giornale “La Rotonda su Reggio”. Nel 2009 è stato nominato da Benedetto XVI Cappellano di Sua Santità. Ha pubblicato "Carissimi nel Signore" (2004), "Come Paolo" (2009), “Una voce da dentro” (2019) e “Mater et Magistra nostra” (2020).



Partecipa alla discussione

Esegui il login
Copyright 2016-2021 ©avveniredicalabria.it | Tutti i diritti sono riservati | Responsabile: Davide Imeneo
Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova | Via Tommaso Campanella, 63 – 89127 Reggio Calabria
Credits Web Agency a Reggio Calabria - Arti Creative