Avvenire di Calabria

L'iniziativa è promossa dal sindacato Fai Cisl

Ambiente, “Fai bella l’Italia” fa tappa in Calabria

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«“Fai bella l’Italia”, iniziativa nazionale del sindacato Fai Cisl, è giunta alla terza edizione. Si svolgerà sabato 5 giugno e, a causa della pandemia, quest’anno abbiamo inteso organizzarla prevalentemente in ambito familiare, coinvolgendo, nel rispetto delle norme anti Covid, anche amici e persone vicine», annuncia in una nota il Segretario generale della Fai Cisl Calabria, Michele Sapia.

«Per la Calabria – prosegue – abbiamo pensato a più azioni in luoghi diversi, a piccoli gesti educativi finalizzati a diffondere una cultura della natura. Proprio in famiglia, infatti, si maturano idee e valori, stili di vita, ci si educa al rispetto delle fondamentali regole di comportamento ambientale. Dunque, l’iniziativa “Fai bella l’Italia” costituirà ancora una volta un’occasione sia per riscoprire e riaffermare l’amore per la natura, il valore del benessere ambientale e del presidio umano a tutela del territorio, sia per ampliare l’azione di cura dell’ambiente, coinvolgendo i delegati e i lavoratori con le loro famiglie nell’impegno comune per la pulizia e la cura di vari luoghi in tutta la nostra Calabria.

La Fai Cisl vuole, con questa iniziativa, riaffermare che senza ambiente non c’è futuro e, inoltre, rafforzare la consapevolezza che il comportamento individuale ha importanti ricadute sulla salute sia personale che collettiva. Lanceremo, perciò, un messaggio forte su questo tema centrale per tutte le generazioni. È indubbiamente necessario – conclude il Segretario generale della Fai Cisl Calabria, Michele Sapia – uno sforzo educativo sul tema dell’ambiente e sarà strategico sostenere ulteriori azioni a favore del presidio umano a tutela del territorio, rilanciare il valore del lavoro svolto dagli addetti forestali e della bonifica, la lotta al dissesto idrogeologico, la tutela delle bellezze paesaggistiche e la manutenzione del bosco. Infine, perché no?, “Fai bella l’Italia” sarà in Calabria anche un’opportunità per fare ginnastica verde».

Articoli Correlati

La Fai Cisl Calabria bandisce un concorso fotografico regionale

Si chiama “FaiUnoScatto. insieme oltre la pandemia… per il lavoro agro-ambientale e il territorio calabrese”, la II edizione del concorso organizzato dalla Segreteria della Fai Cisl Calabria. L’iniziativa è riservata ai giovani dai 18 ai 35 anni

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.