Avvenire di Calabria

Promossa dal comune di Reggio Calabria e dalla Fondazione Antonino Scopelliti

Domani, al Granillo, la partita della legalità

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Comune di Reggio Calabria e la Fondazione Antonino Scopelliti, in collaborazione con l'Associazione Italiana Calciatori, hanno il piacere di invitare la cittadinanza reggina alla Giornata della Legalità, che si svolgerà a Reggio Calabria venerdì 20 gennaio 2017.
Un'iniziativa di grande valore sociale, all'insegna dello sport e della legalità, diretta alle scuole reggine ed aperta a tutti i cittadini.
Appuntamento alle ore 15.00 per la partita della Legalità allo Stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria, dove scenderanno in campo le Glorie del Calcio Reggino e la Nazionale Italiana Parlamentari. Saranno presenti i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale di Reggio Calabria e l'On. Rosanna Scopelliti, Coordinatrice Comitato beni confiscati Commissione parlamentare Antimafia
Previsto alle ore 19.00 invece l'Aperitivo di solidarietà per Tiberio Bentivoglio, che avrà luogo all'Accademia Gourmet di Filippo Cogliandro (Via Colombo, 6, RC). Saranno presenti all'aperitivo i parlamentari esponenti della Nazionale ed i giocatori delle Vecchie Glorie del calcio reggino.
Un momento aggregativo per testimoniare la vicinanza della città, e dei suoi beniamini sportivi, nei confronti degli imprenditori che hanno deciso di ribellarsi al giogo della 'ndrangheta.

Articoli Correlati

Murales Falcone e Borsellino

Il nipote di Borsellino: «La fede lo aiutava ad essere una persona gioiosa»

Claudio Fiore, nipote di Paolo Borsellino e figlio di Rita Borsellino, aveva 22 anni il 19 luglio 1992, giorno dell’attentato in cui persero la vita, proprio sotto casa sua in via D’Amelio, lo zio Paolo e i cinque agenti della scorta. Fiore vive nella campagna di San Miniato in provincia di Pisa: in questa intervista ricorda quei giorni e ci regala un ritratto a tutto tondo dello zio.