Avvenire di Calabria

È fatta per Roberto Occhiuto: il forzista, fratello del sindaco di Cosenza, guiderà il centrodestra per confermarsi maggioranza a Palazzo Campanella

Elezioni regionali, iniziano a delinearsi le strategie delle coalizioni

Nel centrosinistra, dopo lo tsunami-Irto, si prosegue sulla via del dialogo: sembra consolidarsi il tandem Letta-Conte con De Magistris pronto a confluire

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo mesi di trattative sotterranee, emergono in superficie le strategie delle coalizioni in vista della elezioni regionali in Calabria previste per il prossimo autunno. Il centrodestra, uscente col f.f. Spirlì, va in avanscoperta annunciando il nome di Roberto Occhiuto quale candidato governatore di tutta la coalizione che comprende Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, oltre ad eventuali espressioni civiche.

Intanto, nel centrosinistra, si apre allo scenario che ha portato Stefano Bonaccini a vincere in Emilia Romagna, cioè una coalizione ampia con Pd, M5s e il Polo Civico rappresentato da Luigi De Magistris. Sul nome del candidato si continua a trattare anche se la posizione di Nicola Irto sembra reggere di fronte alle pressioni degli alleati del Partito democratico. L'alternativa è Enzo Ciconte. Su queste due soluzioni stanno lavorando Enrico Letta e Giuseppe Conte in persona.

Tutto lascia presagire che, nella tornata del 2021, non ci saranno "fughe di voti" dalle coalizioni di centrodestra e centronistra, con l'unica alternativa - attualmente - in campo di Carlo Tansi, leader di Tesoro Calabria, che ha separato da De Magistris e sembra voler proseguire in solitaria, proprio come fatto nel gennaio 2020.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.